Home / Politica / Sanità come un ring. Ad essere suonati, i molisani

Sanità come un ring. Ad essere suonati, i molisani

di Giuseppe Saluppo

Non è possibile che ci si ricordi della sanità solo come luogo, palestra, ring di pugilato personali. Dimenticando che i cittadini molisani sono stufi dei personalismi, delle logiche politiche, delle strumentalizzazioni personalistiche. La gente vuole risultati concreti. Non ha interesse per dirigenti medici, primari e non si appassiona a lotte per il primariato o per la conservazione di posti personali. Vuole potersi curare, in pace. E, basta. La persona malata è un’altra persona rispetto ad una non malata, perché sarà sempre privata della certezza del domani. In materia di salute la gente per questo vuole il meglio, vuole fidarsi. Con il tempo, purtroppo, alle regole della buona clinica sono subentrate quelle burocratiche, favorendo così il diffondersi di una medicina debole. Il diffondersi e il ripetersi di liturgie impastate di polemiche e di rancori. Senza pensare alla qualità delle prestazioni e all’evidenza clinica dei servizi offerti. E il cittadino è stato messo da parte. E, intanto, c’è chi continua ad ignorare questa sentita volontà. Continua ad alimentare dubbi e polemiche. Nessuno che  si scandalizza quando i molisani sono costretti a ricoverarsi a Brescia o altrove per essere operati. Nessuno che si scandalizza quando i molisani sono costretti a doversi portare fuori regione per una cura riabilitativa, per una cataratta, per un parto. Ed, intanto, c’è chi rinuncia a curarsi e cresce la povertà sanitaria. C’è qualcosa che non va, non regge, non esiste. Ecco, perché, continuo a ripetere che deve essere il cittadino posto al centro del sistema sanitario regionale. Deve potere trovare in Molise le cure di qualità e quelle necessarie alla propria condizione di salute. E’ questo quello che chiede, vuole, pretende il cittadino molisano. Curarsi in santa pace, con qualità nella propria regione. E si scandalizza, lui, dinanzi a polemiche inutili, strumentali, dannose.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Accordo in vista a Roma: si lavora a un baratto sui commissari straordinari alla sanità. Il commissario della Campania ai 5 Stelle, il commissario del Molise alla Lega

La sanità, nel Molise, è il perno intorno al quale ruotano le maggiori questioni politiche …

Un Commento

  1. Michelangelo Bertazzoni

    Bisogna reagire con sit-in in di protesta, comitati, manifestazioni, coinvolgimento del Ministro della Sanità. Bisogna essere DETERMINATI e COESI. Solo non dando tregua a chi dovrebbe mettere a posto le cose si può ottenere qualche risultato!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*