Home / Scuola / Sabatini: “Ragazzi, in ognuno di voi c’è un grande progetto”

Sabatini: “Ragazzi, in ognuno di voi c’è un grande progetto”

Sono 38.079 gli alunni molisani che oggi, al suono della campanella, hanno fatto ritorno tra i banchi delle proprie classi. Tra questi tantissimi bimbi che entrano per la prima volta tra le mura degli istituti scolastici per l’Infanzia disseminati su tutto il territorio. Un tantino di confusione agli ingressi dei vari istituti per la presenza di genitori, nonni e parenti che hanno accompagnato quanti, per la prima volta, hanno fatto il loro ingresso a scuola. Lunedì, faranno rientro a scuola gli studenti di Guglionesi per consentire l’adeguamento delle strutture provvisorie dopo l’inagibilità parziale dei rispettivi istituti. E proprio nelle zone colpite dagli eventi sismici, il direttore scolastico regionale, Anna Paola Sabatini ha inteso, con la sua presenza, significare la forza della cultura dinanzi alle calamità naturali nel segno della ricerca del futuro. “Buon anno scolastico a tutto il personale della scuola e, in particolare, agli studenti molisani che oggi inizieranno (o riprenderanno) le attività didattiche – il messaggio del direttore, Sabatini. – Mi piace pensare che affronterete questo giorno come una nuova opportunità di crescita e non solo come un obbligo o un dovere personale. Quello che imparerete quest’anno, vi servirà per tutta la vita, indipendentemente dal percorso che sceglierete di seguire. Non apprenderete solo “nozioni”, ma anche a relazionarvi, a comunicare, a competere, a collaborare, ad acquisire capacità di problem solving. Ad aggiungere un altro tassello al viaggio della vita che vi porterà, un giorno (lo spero davvero), ad avere totale consapevolezza di voi stessi e a sviluppare appieno tutti i vostri talenti. Ricordate che in ognuno di voi esiste un grande “progetto”. Compito di noi educatori e della scuola è fare in modo che questo stesso progetto possa andare a compimento. Compito vostro è impegnarvi secondo le capacità che ognuno possiede e avere fiducia in voi stessi e nelle vostre guide. Alle famiglie – che saluto con grande affetto – dico di seguire il più possibile il percorso dei figli, ma anche di non lasciare mai soli i docenti. Siamo tutti dalla stessa parte e ALLEATI, nella più grande e bella avventura della vita: educare al meglio tutti i nostri ragazzi”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Non facciamo del Molise un vuoto a perdere

di Giuseppe Saluppo Case senza famiglia, disabitate d’anime, nascite e cuori; non case, ma vuoti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*