Home / Politica / Renzi offende il Molise ma i tagli alla politica sono solo fandonie

Renzi offende il Molise ma i tagli alla politica sono solo fandonie

di Giovanni Minicozzi

E’ vero che la proposta di riforma Costituzionale prevede genericamente l’adeguamento degli stipendi dei consiglieri regionali a quello dei sindaci delle rispettive citta’ capoluogo di regione e su questo Matteo Renzi ha reiteratamente denigrato i suoi consiglieri regionali del Molise che votano no. Ammetto che non e’ questo il capitolo piu’ osceno della riforma ma conviene fare chiarezza, carte alla mano. Il sindaco di Campobasso percepisce una indennita’ pari a 4734,10 euro lordi mensili, circa 2.800 euro netti. I consiglieri regionali del Molise (tranne i 5 stelle) incassano, invece, ben tre indennita’:
1. Indennita’ di carica pari a 6.000 euro lordi mensili uguale per tutti. In caso di vittoria del si questa sarebbe l’unica voce ad essere adeguata ai 4.734 euro del sindaco con una riduzione di 1.266 lordi mensili per i consiglieri regionali;
2. Indennita’ di rimborso spese di mandato pari attualmente a 4.500 euro netti mensili (quindi esentasse) uguale per tutti. Tale compenso , secondo la legge regionale 10/2013, potra’ essere aumentato fino a 5.500 euro netti mensili con una semplice delibera dell’ufficio di presidenza del consiglio regionale. Di sicuro in caso di vittoria del si i nostri politici domestici si regalerebbero quei 1.000 euro netti mensili in piu’ , per sopperire alla riduzione dei 1.266 euro lordi , aumentando cosi’ gli stipendi attuali di circa 300 euro. Ricorderete tutti che per fare abrogare i 2.500 euro netti mensili per i portaborse ( divenuti illegali dopo il decreto Monti) dovemmo sudare le fatidiche 7 camicie
3.indennita’ di funzioni diversificata in rapporto agli incarichi ricoperti che restera’ invariata : 750 euro mensili per i capigruppo, presidenti di commissioni e segretari; 1.500 euro mensili per assessori e vicepresidenti e 3.000 euro mensili per i presidenti di giunta e di consiglio regionale. Insomma se vincesse il si il sindaco Battista resterebbe con i suoi 2.800 euro netti e i consiglieri regionali guadagnerebbero 300/400 euro in piu’ rispetto ai loro attuali stipendi.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Romagnuolo: “San Stefar, assurda situazione”

“Chiedo che si faccia immediatamente piena luce su una vicenda che, secondo il mio punto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*