Home / Politica / Recita il saggio proverbio: “Tempo d’inverno e culo di neonato non ti danno alcuna sicurezza”

Recita il saggio proverbio: “Tempo d’inverno e culo di neonato non ti danno alcuna sicurezza”

di Giuseppe Saluppo

Pur vivendo nella regione italiana con maggiore disponibilità d’acqua pro-capite ci ritroviamo con reti fatiscenti, acqua che giriamo praticamente gratis alle altre regioni, pieni di debito e con l’interruzione parziale dell’erogazione. Da lunedì, infatti, scatta la riduzione del flusso idrico per tutti i comuni. Però, scusate, una domanda mi viene da porre: possibile, che non si possa fare chiarezza sull’acqua fornita ad altre regioni, su disponibilità totali, prelievi, perdite nelle reti, distribuzione, debiti, crediti, atti ingiuntivi e costi gestionali? Visto che a fronte di 50/60 milioni di euro che il Molise potrebbe incassare, forse, ne entrano poco meno di una decina, qualcuno è capace di battere cassa per fare fronte alla ristrutturazione delle reti idriche ridotte a colabrodo (a Campobasso, ad esempio, si perde oltre il 65% di acqua) e per altre opere infrastrutturali? Oppure, considerando il basso livello istituzionale che da noi regna, fa fede il proverbio che vuole: Tempo d’inverno e culo di neonato non ti danno alcuna sicurezza.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma nomina i dirigenti. Iorio: “Scelte in contrasto con il voto”

Ha finito con il pesare la soluzione di continuità tecnica, sulle scelte fatte dal presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*