Home / Politica / Primarie Pd, un braccio di ferro anche tra Frattura e Ruta

Primarie Pd, un braccio di ferro anche tra Frattura e Ruta

Domenica 30 aprile è il giorno delle Primarie del Pd. In Molise, poi, al di là della corsa dei tre candidati alla presidenza: Renzi, Emiliano e Orlando si gioca una partita che guarda alle prossime elezioni regionali. E’ un braccio di ferro, sostanziale, tra il presidente della Giunta regionale in carica, Paolo Frattura, che fa capo a Matteo Renzi e il senatore, Roberto Ruta che ha abbracciato la linea di Michele Emiliano. E’, anche il giorno delle sfide locali tra potentati politici, tra vecchi e nuovi marpioni del PD. Anche se la vittoria di Renzi è scontata, bisognerà vedere e valutare su e con quale percentuale di voti, lo scontro locale assume una forte valenza politica territoriale e definirà chi resta ai “posti di comando” e chi dovrà restare ai margini, chi sarà candidato e chi no. Il peso elettorale in termini percentuali, infatti, segnerà la strada per la candidatura alla presidenza della Giunta regionale. E, così, che nella giornata elettorale di domenica 30 aprile, in tanti avranno l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.  Gli elettori del PD, e quanti vorranno partecipare a queste primarie, che (lo ricordiamo) sono aperte a tutti, si troveranno di fronte ad un bivio: continuare a dare potere a chi ha già governato il partito o dare forza a un progetto politico diverso.  Ora non resta altro da fare che aspettare il responso delle urne che come sempre, comunque finirà, non sarà privo di polemiche

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

I Cinque stelle presentano la mozione di sfiducia a Frattura

I consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, Antonio Federico e Patrizia Manzo, in merito alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*