Home / Politica / Prefettura e caserma Testa allo Stato

Prefettura e caserma Testa allo Stato

La proposta d’acquisto dello stabile della Caserma “Testa” e della Prefettura, formulata il 5 dicembre 2016 dalla Invimit Sgr Spa, Società costituita con decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze il 19 marzo 2013, è stata accolta ed approvata dalla Provincia. L’ente pertanto con questa operazione immobiliare incasserà cinque milioni e duecentomila euro (5.200.000). La struttura militare di Via Mazzini è stata valutata 1.900.000 euro, il Palazzo del Governo 3.300.000 euro.  Un apporto sostanziale al bilancio dell’Ente per l’anno 2017, in aggiunta all’invocato ripristino delle quote statali.

Il pastrocchio della legge Delrio, con cui le Province sono state notevolmente ridimensionante funzionalmente e amministrativamente nella velleitaria convinzione  che il referendum le avrebbe poi definitivamente cancellate dalla Costituzione, ha suggerito al Governo di acquisire gli immobili in cui aveva in affitto  uffici propri.

Illudendosi che eliminando i canoni passivi, e facendosi carico della proprietà di nuovi immobili da manutenere, avrebbe corrisposto in qualche misura alla razionalizzazione della spesa (spending rewiew).

Di stramberie amministrative e programmatiche governative sono lastricate le strade. Comunque, chi aveva immaginato possibile una operazione speculativa di carattere edilizio da parte del capitale privato,  ha dovuto ricredersi. La veste dell’immobiliarista questa volta l’ha indossata lo Stato. La Provincia incasserà diversi milioni di euro ma, diciamolo, il patrimonio storico del Molise sarà ancora più modesto. In parallelo alla classe politica e amministrativa che si ritrova.

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

A Campobasso la sesta tappa del “Giro d’Italia delle donne che fanno impresa”

Dicono che siano l’altra metà della luna: metafora aulica e gentile per alludere, anzi indicare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*