Home / Territorio / “Poste, le disavventure del sistema in Molise”

“Poste, le disavventure del sistema in Molise”

Nel pianeta Postale come ogni anno, anche in questo periodo, si stanno ripetendo come in un rituale classico le notevoli problematiche che attanagliano tutte i cittadini che devono viaggiare per raggiungere la propria sede di lavoro e tra questi i lavoratori postali”. Lo scrive Franco Battista segretario della Ugl Comunicazioni.  “E’ ormai nota la serietà e l’abnegazione che i lavoratori Postali mettono nel loro lavoro, e per raggiungere la loro sede di lavoro, gli stessi vorrebbero che I’Azienda fosse più attenta e vicina alle loro problematiche e alle loro difficoltà quotidiane, ma il tutto invece prosegue con tanta disattenzione e disinteresse da parte dei responsabili aziendali. E attuale it modo di non riconoscere gli sforzi degli addetti, non riconoscendo agli stessi  la possibility di potere effettuare o completare la prestazione lavorativa, quando non si riesce a raggiungere la  propria sede di lavoro, presso un altro ufficio raggiungibile e più vicino, invece da parte loro non vie altro che  un diniego, obbligando al malcapitato di dovere prendere un giorno di ferie nonostante la giornata sia  trascorsa sulle strade e non al caldo nella propria abitazione.  Cosa dire poi dei colleghi addetti al recapito – aggiunge –  Franco BATTISTA Segr. Reg. UGL Comunicazioni FNC del  Molise –  che con questo tempo e nonostante i tagli e gli accorpamenti delle zone di recapito effettuate ultime in  ordine di tempo le quattro zone soppresse proprio sull’altissimo Molise, si prodigano ad effettuare it loro  servizio con it massimo impegno nonostante le immani difficoltà che incontrano sul territorio. In ultimo ma sempre con grande affetto siamo vicini anche ai colleghi dell’Ufficio Postale di  Cercemaggiore, che in questi giorni trovano ad effettuare la propria prestazione lavorativa  all’interno di un furgone, essendo I’ufficio di recente stato vittima di un attentato malavitoso, e che nello stesso in questi giorni stanno facendo i lavori di ripristino. Noi vi siamo vicini e siamo  solidali con voi, un grande grazie da parte nostra e dei cittadini dove operate, Ia nostra solidarietà è al massimo”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Pagine di Novecento Molisano

E’ giunto al secondo volume, Pagine di Novecento molisano. Un racconto della storia della nostra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*