Home / Politica / Politica, sindaci, autolesionismo e la fine del Molise

Politica, sindaci, autolesionismo e la fine del Molise

di Giuseppe Saluppo

Come se non bastasse Matteo Renzi a sbeffeggiare il Molise, ora ci pensa, anche, l’ex ministro ai Lavori pubblici, Maurizio Lupi: “Con la nuova Carta addio veti, il Molise da solo blocca l’alta velocità. Una regione di 300 mila abitanti vieta il raddoppio della ferrovia su un tratto di 33 km bloccando l’alta velocità su tutta la linea adriatica”. Magari la Regione Molise avesse proceduto in tal senso! Avrebbe mostrato all’Italia intera di non avere una linea ferroviaria diretta da Termoli a Venafro. Da ieri, ancora, tagliate altre corse e ridotte solo a tre quelle su strada ferrata tra Termoli e Campobasso. Di non avere una strada a scorrimento veloce degno di tal nome. Di avere strade di collegamento con i comuni malconce. Con ciò significando la marginalizzazione rispetto alle grandi rete di comunicazione. Ma Lupi, tutto questo, fa finta di non accorgersene. Sbaglio, o è stato anche ministro dei Trasporti? E, oggi, facendo finta di dimenticare la disastrosa situazione dei trasporti ferroviari e stradali, si permette pure di apostrofarci come per dire “questo sacco di abitanti cosa vuole”? Magari la Regione Molise avesse bloccato quei lavori per richiamare l’attenzione sulla disattenzione del governo rispetto ai diritti dei cittadini molisani di avere una mobilità ferroviaria, e non solo, al passo con i tempi. Magari, i sindaci di alcuni comuni del Molise che scendono per strada per illustrare le ragioni del Sì fossero scesi in piazza per difendere le ragioni dei propri amministrati. Non si rendono nemmeno conto che malauguratamente quella riforma dovesse passare il Molise verrebbe ad essere cancellato con un semplice tratto di penna. Autolesionismo allo stato puro. Qui, invece, andrebbe ripensata una seconda fase dell’autonomia. Un circolo di illuminati capace di sprigionare un fuoco di idee per accendere un sogno e lasciarlo bruciare tra la gente.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Edilizia, l’Acem incontra Niro

Una delegazione dell’ACEM formata dal Presidente Corrado Di Niro, dal Vice Presidente Carmine Abiuso e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*