Home / Politica / Parlare a nuora perchè suocera intenda

Parlare a nuora perchè suocera intenda

di Giuseppe Saluppo

La richiesta di Assemblea regionale del Pd, fatta dal senatore Ruta, perchè venga stabilito il ricorso alle Primarie per individuare il candidato alla presidenza della Giunta regionale del centrosinistra, è apparso, tanto, un parlare a nuora (in questo caso la segretaria regionale del Pd, Micaela Fanelli) perchè suocera (Paolo Frattura) intenda. Il senatore campobassano ha presentato la sua richiesta in conferenza stampa. Possibile, però, si chiede l’uomo della strada non ci sia stato un abboccamento proprio con il presidente della Giunta, Frattura? Possibile, ed è sempre l’uomo della strada a porsi l’interrogativo, non ci sia stato un accordo tacito tra i due per giungere alla definizione della strategia delle Primarie? Tanto sono veri questi passaggi che è stato proprio il senatore, Roberto Ruta, a venire allo scoperto e chiedere, ufficialmente, la convocazione dell’Assemblea regionale del Pd perchè discuta ed approvi la richiesta dello svolgimento delle Primarie, entro novembre, per la scelta del candidato presidente del centrosinistra.  Ha parlato, per l’appunto, a nuora perchè suocera intenda. Così, non ci sarà scampo dal dovere accettare la richiesta. Anzi, potrebbe essere lo stesso Frattura, al quale spetterebbe la ricandidatura senza il passaggio per le Primarie, a favorire la richiesta di quello che potrebbe essere proprio il suo sfidante. Distinti e distanti su molti punti programmatici, si verrebbero a trovare in una vera competizione elettorale proprio a partire dalle Primarie. E’ chiaro che il vincitore incasserà il sostegno dello sconfitto. Ed è proprio su questo che si fonda la richiesta delle Primarie. Nessuno, a quel punto, potrà sfilarsi dalla corsa. A nuora, perchè suocera intenda.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Guarracino: “Vertenza lavoro, il punto più nero del Molise”

“Ieri ho ascoltato con molta attenzione il Segretario del PD, Matteo Renzi, nella sua performance …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*