Home / Politica / “Parcelle post sisma 2002, l’errore di Frattura sanzionato dal Tar”

“Parcelle post sisma 2002, l’errore di Frattura sanzionato dal Tar”

“Le parcelle degli architetti per i lavori fatti per il post sisma del 2002 vanno pagate per intero”. Lo ha sentenziato il Tar del Molise su ricorso dell’Ordine degli architetti contro il provvedimento di decurtazione adottato dall’allora presidente della Giunta regionale, Paolo Frattura. Conferenza stampa del Presidente dell’Ordine degli Architetti Guido Puchetti con gli avvocati Vincenzo Iacovino, Vincenzo Fiorini e Silvio Di Lalla.  La vicenda inizia nel 2003 quando l’allora Commissario delegato alla ricostruzione Michele Iorio con propria ordinanza procedeva al riconoscimento dei contributi per i lavori e per le competenze professionali legate agli interventi sui progetti del post-sisma. Nel 2015, il governo Frattura ha immotivatamente e unilateralmente provveduto alla rimodulazione degli importi originariamente stabiliti e alla riduzione delle spese tecniche, provocando un danno ingente ai professionisti stimato in diverse  centinaia di migliaia di euro. Da qui la battaglia giudiziaria dell’Ordine degli Architetti che si è conclusa con una sentenza di condanna della Regione davanti al TAR Molise. E, ora, chi paga?

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Di Lucente: “Sul Corecom montata una storia surreale”

“La vicenda delle nomine al Co.re.com sta sfuggendo di mano. Gli attacchi e la campagna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*