Home / Politica / A Palata è scontro sulla Giornata del Ringraziamento

A Palata è scontro sulla Giornata del Ringraziamento

L’amministrazione comunale di Palata punta il dito sulla Coldiretti per l’organizzazione della Giornata del Ringraziamento, tenuta nel piccolo centro, per la quale non sarebbe stata chiesta nemmeno l’autorizzazione. “E’ davvero poco comprensibile come possano accadere certe cose. Non solo l’amministrazione comunale non viene invitata, ma non vengono prodotte neanche la richiesta di autorizzazione allo svolgimento di manifestazioni dove è necessario predisporre un servizio di vigilanza oltre le eventuali misure di sicurezza a tutela del pubblico”. Così, in una nota, il sindaco di Palata, Michele Berchicci.
“Noi ci chiediamo come è possibile – prosegue Berchicci – utilizzare il nome di associazioni di categoria per fare mera propaganda sulla pelle degli agricoltori che hanno bisogno di risposte concrete e non manifestazioni propagandistiche per farsi un pochino di pubblicità a buon mercato. Noi intendevamo potere parlare con il presidente Frattura, giunto a Palata per l’occasione, per discutere dello stato di precarietà delle strade rurali a seguito del taglio drastico di risorse per la manutenzione necessaria e chiedere un impegno in tal senso. Inviteremo il presidente della Giunta e gli assessori competenti nonché le associazioni di categoria in un consiglio comunale aperto per parlare dello stato della rete delle infrastrutture di servizio alle aziende rurali e delle iniziative necessarie per operare un ripristino sufficiente. Formuleremo protesta formale verso la Coldiretti regionale e nazionale che non può consentire l’uso del nome dell’associazione per scopi altri rispetto a quelli di rappresentare gli interessi della categoria”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Chi vuole l’annessione del Molise non ha “diritto di veto” sul futuro del governo regionale”

“Più leggo le posizioni personali di “rappresentati politici” locali del centrodestra più mi chiedo come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*