Home / Campobasso / Operazioni dei Carabinieri di Campobasso

Operazioni dei Carabinieri di Campobasso

I Carabinieri della Stazione Capoluogo di Campobasso, hanno rintracciato ed arrestato un giovane campobassano su ordine della Procura della Repubblica di Velletri per furto aggravato in concorso in abitazione.  Predetto, lo scorso 9 aprile, si era recato in Rocca Priora, uno dei paesi dei Castelli Romani, dove si era introdotto all’interno di una abitazione assieme ad alcuni complici per rubare.  Scoperto e denunciato all’Autorità Giudiziaria è stato condannato a due anni di reclusione da scontare in carcere. I carabinieri hanno così dato esecuzione al provvedimento di cattura e, al termine delle formalità di rito, lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Campobasso ove sconterà la pena inflittagli. E, sempre i Carabinieri della Stazione di Campobasso, al termine di specifiche indagini,  hanno denunciato una donna di nazionalità rumena per “spendita di banconote false e calunnia”.  La stessa aveva accusato un esercente di “tabacchi” del capoluogo  di averle consegnato una banconota da 20 Euro, a seguito di una vincita al “gratta e vinci” dell’importo di 25 Euro.  Tuttavia gli accertamenti effettuati dai Carabinieri consentivano di verificare il corretto operato del commerciante che, accortosi a vista della possibile falsità della banconota, aveva fin da subito negato la circostanza e respinto il tentativo di “spacciare” i 20 Euro in questione.

La banconota difatti, sequestrata per i necessari accertamenti e trasmessa alla Filiale della Banca d’Italia del Capoluogo molisano, è risultata, al termine delle verifiche, essere palesemente falsa. La donna è stata così denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Campobasso.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

La Finanza scova 9 chili di marijuana a Termoli e una piantagione di cannabis nei pressi di Campobasso

Nell’ambito di un dispositivo di lotta ai traffici illeciti  nella provincia di Campobasso, unità del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*