Home / Oscar & Tapiro / Il Nostro Tapiro a Pierpaolo Nagni

Il Nostro Tapiro a Pierpaolo Nagni

Il Tapiro del giorno lo diamo a Pierpaolo Nagni. L’assessore ai Lavori pubblici, nonostante le promesse, ancora non riesce a mettere in cantiere la riorganizzazione della rete viaria regionale nè i fondi destinati al rifacimento di alcune strade. La situazione è per davvero critica e le difficoltà dei cittadini molisani aumentano.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Il Nostro Tapiro ai consiglieri comunali di Campobasso

Il Tapiro del giorno lo diamo ai consiglieri comunali di Campobasso. Che il ministro dei …

4 commenti

  1. Cittadini si nasce

    Inascoltati tutti gli appelli, persino quello di ripristinare il vetro della porta d’ingresso del sottopassaggio della stazione a Campobasso, per dire una banalità. Tutto rimane immobile, nel lento fluire del tempo. Un vero disastro.

  2. Invece proseguono i lavori per la “metropolitana leggera” alla stazione di Matrice. Va bene spendere soldi per rendere efficiente il trasporto su rotaia, ma si poteva ammodernare la tratta Campobasso Isernia con qualche rettifica di tracciato. E forse si fa ancora in tempo.
    Una cosa è certa, terminati i lavori del sottopasso ferroviario dal terminal a via Mazzini a Campobasso, e ripristinata la massicciata, sembrava che la circolazione dei treni verso Termoli fosse cosa fatta, invece si smontano i binari alla Stazione di Matrice.
    Mi preoccupano, però, i lavori che dovranno essere eseguiti verso Boiano (Stazioni di Baranello, Guardiaregia, San Polo, Boiano). Perchè se questi lavori, come a Matrice, comportano lo smantellamento della massicciata, allora addio, per un bel pezzo, anche ai treni per Roma e Napoli!

  3. Stanco di attendere e di fare richieste

    Io so soltanto che abbiamo avuto un ascensore non funzionante per due mesi alla stazione di Campobasso, nel disinteresse generale, come so che quello della stazione di Termoli è ampiamente insufficiente ad agevolare il trasporto dei bagagli sulle ripide e lunghe scalinate. So anche che il treno-cremagliera che va a Roma è divenuto la barzelletta di Trenitalia, come so -e questa è la convinzione più grande che ho- che l’indeterminismo dell’attuale assessore ai trasporti ci lascia tutti a piedi e tutti con l’amaro in bocca. Con buona pace del sottosviluppo della nostra regione.

  4. Non lo so,
    mi pare che sia tutto bloccato, si parla tanto di elettrificare la rete da Roccaravindola a CB ….. forse nel 2100, quando il Molise, continuando di questo passo, sarà reso una grande foresta dove Romani e Napoletani andranno a fare un picnic… ogni tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*