Home / Oscar & Tapiro / Il Nostro Oscar a Enzo Luongo

Il Nostro Oscar a Enzo Luongo

L’Oscar del giorno lo assegniamo al collega,Enzo Luongo, Ieri sera, ha presentato il suo bel volume su “Il Molise non esiste”. Gustosi passaggi che partono proprio da questo assioma che, tutto sommato, ha portato pubblicità alla nostra regione. Perchè, allora, non farne un marchio d’origine?

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Il Tapiro del giorno lo diamo a Filomena Calenda

Il Tapiro del giorno lo diamo alla consigliera regionale, Filomena Calenda. Avrebbe potuto avere l’OScar …

Un Commento

  1. Possiamo anche fare un marchio d’origine, ma finché un sito come Altilia non organizza visite guidate, anche in inglese per turisti stranieri, fatte come si fanno a Pompei piuttosto che a Tivoli, c’è poco da trastullarsi con i marchi.. Bisogna essere realisti: prima si comincia a prendere misure per rendere i nostri siti d’interesse appetibili, poi si può ironizzare sulla “non esistenza” della regione facendone un tormentone a livello nazionale. Vi porto un altro esempio: il castello di Monteroduni, fiore all’occhiello del suo genere, è raramente aperto. In estate, periodo che richiama più turisti del solito, devi chiamare il sindaco per fartelo aprire. Ad agosto c’erano alcuni turisti romani che, come noi, hanno dovuto chiamare il sindaco per aprire la struttura. Non una mail, non un cartello: si chiama a casa del primo cittadino! Ergo, ironizziamo quanto vogliamo, ma siamo noi molisani i primi a volere che il Molise non esista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*