Home / Politica / No a incarichi dirigenziali e a cariche di vertice ai segretari di partito e  del sindacato  in enti pubblici e in enti sotto il controllo pubblico
Il presidente dell'Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone al Tennis Club Vomero di Napoli per un dibattito sulla Legge Severino, 1 dicembre 2014. ANSA/ CESARE ABBATE

No a incarichi dirigenziali e a cariche di vertice ai segretari di partito e  del sindacato  in enti pubblici e in enti sotto il controllo pubblico

 

Se le leggi venissero applicate avremmo certamente maggiore ordine, comprensibilità dei ruoli e delle responsabilità, insomma un quadro definito, la cui lettura aiuterebbe tutti a muoverci con scioltezza nella rete dei presidi territoriali e, soprattutto, a rispettarli i ruoli e le responsabilità. Per aiutare i cittadini ad avere fiducia nelle leggi, è stata costituita l’Autorità nazionale anticorruzione che, difatti si muove, indaga, verifica e segnala. Segnala al Governo ciò che appaiono sostanziali distorsioni o inopportunità, perché vengano corrette. Tra queste, la segnalazione al Governo e al Parlamento sul conferimento di incarichi o cariche di vertice  ai segretari di partito (o sindacato) in enti pubblici e in enti sotto il controllo pubblico. Si dirà e, infatti dicono, “ma non c’è alcuna disposizione che lo vieti”.  Ebbene, al riguardo, l’Anac, nella consapevolezza del fatto che la titolarità di cariche politiche e sindacali può dar luogo ad interferenze negative, di tipo clientelare, nella vita delle amministrazioni pubbliche, con pregiudizio del principio di imparzialità e del buon andamento, ha posto in evidenza la necessità di evitarle. Quindi, le interferenze che via via hanno assunto una diffusione e un peso tali da giustificare l’adozione di misure preventive che mantengano una relativa distanza tra le cariche politiche e sindacali, e le cariche amministrative di particolare delicatezza, posto che le cariche partitiche e sindacali, non diversamente da quelle politico-istituzionali, possono procurare un ingiusto vantaggio nella competizione per l’ottenimento della carica e possono far temere condotte disancorate rispetto al principio di imparzialità. Pesa, incarta, e porta a casa. Al di là delle leggi, esiste inoltre il concetto basilare di opportunità, trasparenza e moralità. Ma se nel nostro Paese le leggi non trovano applicazione, figurarsi le segnalazioni e le raccomandazioni, seppure dell’Anac.

Incarichi e cariche ai segretari di partito e di sindacato, per ribadire l’osservazione dell’Anac, se ne vedono in continuazione, spesso come ostentazione di un potere che milita apertamente nel campo dei favoritismi e delle clientele, da cui trae spessore e  prestigio.

Un potere che non pratica l’etica (nella politica), la morale (nei partiti), la lungimiranza (nell’amministrazione), il rispetto (nelle istituzioni), la dignità (delle persone). Un potere che afferma se stesso, indipendentemente dalla qualità di colui che temporaneamente lo detiene e lo esercita. Nel Molise la segnalazione dell’Anac andrebbe stampiglia all’ingresso della Regione Molise a lettere cubitali, sperando che ogni qualvolta gli amministratori varcano la soglia prendano nota e si facciano un esame di coscienza. Ricordino innanzitutto  a se stessi quante volte e con quali motivazioni hanno assegnato cariche e incarichi di vertici lautamente remunerati e potentemente condizionanti ad esponenti di partito e del sindacato, in particolare, in aggiunta a personaggi interconnessi con la politica mediante in base al potenziale clientelare di cui sono attuatori oppure mallevadori. Ci asteniamo dal fare nomi, ma non sono lontani gli anni in cui alle Case popolari o alla Finmolise ai vertici era prassi vi fosse l’uomo di partito a simboleggiarne il peso e la prevalenza della politica.  E con qualche annacquamento, l’andazzo è continuato anche a Molise Acque.

 

 

 

Dardo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma: “Sostegno all’internazionalizzazione delle imprese”

Missione economica plurisettoriale in Albania, a Tirana, dal 9 luglio all’11 luglio 2018, guidata dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*