Home / Politica / “Neve, cosa ha fatto la Giunta regionale?”

“Neve, cosa ha fatto la Giunta regionale?”

E’ il consigliere regionale, Michele Petraroia, a chiedere alla Giunta regionale il conto di cosa abbia posto in essere per fronteggiare l’emergenza neve in atto.

“Ai sensi delle vigenti disposizioni statutarie e regolamentari, vista la convocazione del Consiglio Regionale dell’11 gennaio 2017 e stante il persistere dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito il Molise, col presente atto si formalizza la richiesta di un’informativa urgente della Giunta Regionale in apertura di seduta sulle misure intraprese a tutela e salvaguardia delle aree interessate dall’emergenza neve. Tenuto conto delle difficoltà operative in cui versano le Province a causa della riforma Delrio che ne ha ridotto all’essenziale le funzioni, i bilanci e la struttura tecnica, in vista della paventata soppressione prevista dal Referendum del 4 dicembre; è indispensabile verificare se occorrono mezzi straordinari di supporto per assicurare il transito sulle strade provinciali, il riscaldamento negli Istituti Scolastici Superiori e ogni altra esigenza impellente. E’ opportuno inoltre accertare se in via eccezionale necessita sostenere l’impegno delle amministrazioni comunali nell’espletamento delle attività di propria competenza tese a fronteggiare le criticità in atto. In aggiunta è utile acquisire informazioni sulla funzionalità del trasporto pubblico ferroviario, sulle interruzioni di fornitura di energia elettrica, sugli interventi di sgombero neve sulle strade statali di competenza dell’ANAS, e sull’eventuale necessità di automezzi specifici aggiuntivi in dotazione dei Vigili del Fuoco, e delle Forze dell’Ordine. Infine si sollecitano chiarimenti sulla funzionalità del Servizio Regionale e del Sistema di Associazioni Regionali impegnate nella Protezione Civile in raccordo con il Dipartimento Nazionale ai sensi delle vigenti norme di legge. Le competenze istituzionali assegnate dalla Costituzione ai Consigli Regionali confermate dall’ampio pronunciamento popolare sul Referendum del 4 dicembre scorso, sanciscono una giusta separazione di funzioni tra la Giunta ed il Consiglio, distinguendo le attività di Governo dai compiti ispettivi, di pianificazione, controllo e legislazione attribuiti alle Commissioni Consiliari e al Consiglio. Nel riservarmi di protocollare la presente istanza prodotta ai sensi dello Statuto e del Regolamento direttamente all’apertura della seduta d’Aula dell’11 gennaio 2017, stante l’interruzione dell’energia elettrica e di ogni connessione internet nel Consiglio Regionale del Molise in data odierna, si porgono distinti saluti.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

In Consiglio regionale, rendiconto e assestamento

Un Consiglio regionale alle prese con i rendiconti finanziari del 2017, dell’assestamento di bilancio per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*