Home / Politica / “E’ nata la casa comune della Destra”

“E’ nata la casa comune della Destra”

Terminata la due giorni del Congresso fondativo del Movimento nazionale per la sovranità, nato dalla fusione di La Destra di Francesco Storace e Azione nazionale di Gianni Alemanno, Giuseppe Scopelliti e Roberto Menia, è tempo di tracciare un bilancio anche per la rappresentanza molisana, 25 delegati sui 1500 presenti in platea che hanno approvato per acclamazione il nome e il simbolo della nuova formazione, il documento statutario e l’organigramma, così composto: Francesco Storace, presidente nazionale del Movimento; Gianni Alemanno, segretario nazionale del Movimento Nazionale per la Sovranità; Roberto Menia, vicesegretario del Movimento Nazionale; Roberto Buonasorte, responsabile nazionale dell’Organizzazione; Giuseppe Scopelliti, coordinatore della direzione nazionale; Alessandro Urzì, responsabile del Dipartimento Nord; Gabriella Peluso, responsabile del Dipartimento Centro-Sud; Livio Proietti, presidente del Collegio di garanzia e i cui membri sono Marco Di Andrea, Carlo Testa, Vincenzo Elifani e Claudio Ferrazza; il sen. Domenico Nania e l’on. Paolo Agostinacchio Garanti del Movimento.

“La nascita del Movimento Nazionale per la Sovranità – afferma Carlo Perrella – rappresenta il punto di ripartenza per costruire finalmente una casa comune per la Destra, dove riconoscersi in quegli ideali che sono alla base della natura dello stesso Movimento: rispetto dell’identità e della sovranità nazionale e popolare dell’Italia, libertà, legalità, democrazia, giustizia, solidarietà sociale, coesione territoriale, tutela del valore della famiglia, sussidiarietà, partecipazione sociale e popolare”.

Da questi punti fondamentali è necessario ripartire per rilanciare la Destra, che sappia aggregarsi in un Polo sovranista capace di porsi come vero antagonista all’antipolitica del Movimento 5 Stelle e all’esperienza fallimentare, a tutti i livelli, del Partito Democratico.

“Per quanto riguarda il Molise – conclude Carlo Perrella – a livello nazionale è stata riconosciuta la bontà dell’iniziative e dell’impegno concreto e profuso sul territorio negli ultimi mesi da Azione Nazionale Molise, in termini di circoli costituiti e iscrizioni sottoscritte, che hanno permesso di ottenere un risultato importante quale la nomina all’interno dell’Assemblea nazionale di 240 membri di 5 componenti del nostro Esecutivo regionale: insieme a me saranno presenti Paolo Di Zanna, Francesco Di Zazzo, Wanda Capra e Luigia Ialonardi. Da questo primo risultato ripartiremo con rinnovato entusiasmo per continuare la nostra azione di diffusione su tutto il territorio regionale, e per dare ai molisani un punto di riferimento nel quale riconoscersi, un movimento che si autodetermina dal basso e si radica nel territorio, non di protesta ma propositivo, che intende mettere all’ordine del giorno della sua agenda politica la risoluzione delle emergenze del Molise: sanità, lavoro e infrastrutture”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

I Cinque stelle presentano la mozione di sfiducia a Frattura

I consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, Antonio Federico e Patrizia Manzo, in merito alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*