Home / Politica / Nagni: “Pronti a deliberare per la carta dei fiumi”

Nagni: “Pronti a deliberare per la carta dei fiumi”

A quasi un anno dall’incontro organizzato a Macchia Valfortore in cui, i Governatori Frattura ed Emiliano si incontrarono per discutere della tutela e della valorizzazione dell’invaso di Occhito, non si hanno ancora notizie della delibera di adesione da parte della Regione Molise alla “Carta Nazionale dei Contratti di Fiume”, lo strumento volontario di programmazione strategica e negoziata, volto alla tutela e corretta gestione delle risorse idriche e della valorizzazione dei territori fluviali. A sollecitare l’adesione è Legambiente Molise anche a seguito dell’esito dei risultati maturati dai campionamenti della Goletta Verde che hanno posto l’alta incidenza dell’inquinamento alle foci dei fiumi Biferno e Trigno. Tale strumento, per Legambiente, permetterebbe di avviare una seria politica di gestione dei corsi fluviali molisani, tramite uno strumento che comporti riqualificazione partecipata dei bacini idrografici ed incidere sul controllo degli scarichi non depurati, male che attanaglia le foci dei fiumi molisani,

“Raccolgo con impegno la sollecitazione proveniente da Legambiente Molise, rispetto all’adesione alla Carta nazionale dei Contratti di fiume che la Regione Molise deve ufficializzare – ha dichiarato oggi l’assessore, Pierpaolo Nagni. “Ai rappresentanti dell’Associazione confermo che stiamo predisponendo gli atti necessari per deliberare a riguardo così da rispettare le varie Direttive europee sulle acque e sulle alluvioni.  Non appena sarà concluso l’iter amministrativo, ha concluso Nagni,  anche la nostra Regione disporrà di un fondamentale strumento di programmazione che regolamenterà l’uso delle acque, la pianificazione territoriale e, ovviamente,  la tutela dell’ambiente.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Patriciello: “I giovani, ossatura dell’Europa”

“Il futuro dell’Europa è proprio qui, oggi, in questa sala, quel futuro ha il vostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*