Home / Politica / Mobilità attiva, il podio del Molise in sanità

Mobilità attiva, il podio del Molise in sanità

13 Regioni su 20 hanno un saldo negativo tra crediti e debiti in sanità. E in debito, questa volta, non c’è il Molise. E’ la fotografia scattata dal Report Osservatorio Gimbe, fondazione che analizza i flussi sanitari e confermata dal Rapporto  Rbm Censis. Il virtuoso percorso rappresentato dalla mobilità attiva porta il Molise sul podio, poi, nella specifica, ma significativa graduatoria, dell’impatto economico pro-capite della mobilità sanitaria. Infatti, il Molise svetta per oltre 300 euro pro capite per ogni cittadino molisano grazie alla mobilità attiva. Una cifra, doppia rispetto al cittadino dell’Emilia Romagna, regione che segue a ruota proprio il Molise. Dati che da qualche anno vanno rafforzandosi e sui quali dovrebbe giocare un’attenta partita la politica nostrana. Attenta partita, fuori da bieche logiche di partito, per fare del nostro territorio un’eccellenza della sanità, capace di attrarre pazienti e, nel contempo, garantire ai propri corregionali prestazioni di qualità e, per l’appunto di eccellenza. In quest’ultimo caso, sarebbe spezzato, anche, quel dannoso filo dei viaggi della speranza verso altre strutture extra regionali che ancora pesano sulla bilancia tra crediti e debiti. Costringendo malati a viaggi che potrebbero essere evitati o, peggio ancora, come sta accadendo sempre più spesso negli ultimi tempi, alla rinuncia delle cure. I dati, ancora una volta, parlano chiaro. Su questi, allora,  bisogna giocare le migliori energie e non disperderle nel gioco del braccio di ferro, dei rancori, dei personalismi. Ne va della salute della nostra gente.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“La Corte dei Conti bacchetta il Comune di Campobasso”

I Consiglieri Comunali di Democrazia Popolare Francesco PILONE e Marialaura CANCELLARIO denunciano con forza l’ennesimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*