Home / Politica / Il ministro Lorenzin bacchetta Frattura: “Assistenza sanitaria sotto la soglia minima”

Il ministro Lorenzin bacchetta Frattura: “Assistenza sanitaria sotto la soglia minima”

“Il livello delle cure erogate dal Servizio sanitario nell’ambito dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) è sotto la soglia minima” in cinque regioni italiane”. A denunciarlo è Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, dopo la lettura dei primi dati del 2015 sull’attuazione dei Lea nelle otto regioni in Piano di rientro o commissariate. “Sotto la soglia minima troviamo Calabria, Molise, Puglia, Sicilia e Campania. Tutte regioni del meridione in cui, esclusa la Calabria, le performance sanitarie sono addirittura peggiorate rispetto al 2014. Il punteggio minimo da raggiungere per essere adempienti rispetto all’attuazione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea), ha spiegato il ministro, “è 160, ma dai primi risultati del 2015, anche se non ufficiali, sono ancora sotto soglia la Calabria (147 punti), il Molise (156 punti), la Puglia (155 punti), la Sicilia (153 punti) e la Campania con 99 punti”. Del resto, si tratta di dati che emergevano, anche, dalla semplice lettura dei 66 milioni di euro di debiti del sistema sanitario regionale per la cosiddetta mobilità passiva. A fronte di una attiva per 25 milioni di euro, troppi molisani non riescono a fidarsi delle strutture presenti sul territorio e, per questo,  emigrano in cerca di cure in altre regioni. E intanto la beffa aumenta ancora: perché non solo i residenti i quelle regioni ricevono un’assistenza più bassa, ma pagano anche più ticket. Ma c’è un altro dato che complica la situazione.  “Nelle 5 regioni sotto la soglia minima dei Lea – afferma la ministra – le cure più carenti vanno dai vaccini agli screening per i tumori. Ma non solo. Ogni regione ha certamente le sue specifiche criticità, pero in troppe regioni ci sono molte difficoltà nel potenziamento dell’assistenza territoriale. In particolare, nell’assistenza domiciliare, nel numero dei posti letto per l’assistenza residenziale, nell’assistenza ai disabili, nelle coperture vaccinali e negli screening del tumore al colon-retto, alla mammella e alla cervice uterina”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Frattura: “La visita di Renzi, un nuovo passo per il Molise”

“Tra gli appunti che Matteo Renzi sta prendendo nel suo viaggio in giro per le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*