Home / Campobasso / Meno autobus a Campobasso per il taglio dei fondi. Ma chi programma?

Meno autobus a Campobasso per il taglio dei fondi. Ma chi programma?

La mazzata di fine d’anno della Regione Molise al Comune di Campobasso, per il servizio di trasporto pubblico locale, assomma a 900mila euro. Ovvero, il 30% dei tre milioni di euro garantiti fino ad oggi per l’effettuazione di poco più di un milione di chilometri l’anno. Il Comune questi soldi non li ha, dunque, licenziamenti, minori corse di autobus e soli 700mila chilometri da potere percorrere in un anno. Scusate, però: la Giunta è salita a 9 assessori (per fare cosa?), non c’è uno straccio di ufficio ai Trasporti all’interno del Comune, fino ad oggi manca un’analisi approfondita della rete di trasporto pubblico cittadino con l’obiettivo di ripensare il TPL, a cominciare dalle linee e dai percorsi. Perchè il servizio autobus cittadino potesse partire dalla domanda dei cittadini per arrivare a un cambio radicale dell’attuale sistema di trasporto, vecchio di decenni. Al contrario, si continua a marciare sulla stessa linea. Tanto, a subirne le conseguenze, è la parte della popolazione anziana e più debole. Bel risultato amministrativo.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Patriciello: “Forza Italia, perno del centrodestra”

“Il consueto appuntamento annuale di Fiuggi è un’occasione importante per stare insieme, fare il punto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*