Home / Politica / A Mariolga Mogavero la presidenza e il coordinamento del Tavolo tecnico interfondo per la programmazione 2014/2020

A Mariolga Mogavero la presidenza e il coordinamento del Tavolo tecnico interfondo per la programmazione 2014/2020

 

La giunta regionale del Molise ha impiegato oltre un anno e mezzo per costituire il Tavolo tecnico interfondo per la Programmazione 2014/2020 con funzione di indirizzo strategico ed operativo sia nella fase di programmazione che in quella di attivazione delle operazioni a valere sui Programmi regionali. E’ noto, se la prende comoda per far coincidere l’avvio degli investimenti finanziari con la campagna elettorale per il rinnovo del consiglio e della presidenza regionali. Le tappe di avvicinamento a quell’appuntamento seguono un preciso scadenziario  e tra le tappe, appunto,   il 6 febbraio 2017 ha trovato soluzione l’istituzione del Tavolo tecnico ch’è un organismo determinante per lo svolgimento della Programmazione 2014/2020, dovendosi occupare dei Fondi strutturali europei di investimento (Fesr, Feasr, Fse, Feamp) e  del Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc), con l’obiettivo di potenziarne l’efficacia e di ottimizzarne l’incidenza sul territorio. Stiamo indicando la cassaforte della Regione, il circolo Pickwick degli interessi settoriali e imprenditoriali, il vero centro del potere regionale e il monte premi per la campagna elettorale. Dicevamo della tempistica rivolta alla campagna elettorale. Il Tavolo è stato varato il 6 febbraio 2017 ma il Por Molise 2014/20202 è stato reso operativo il 14 luglio 2015. Perché aspettare tanto? L’attesa è stata premiata: il Tavolo è stato varato e, cosa che vale il doppio, è stato affidato alla presidenza e al coordinamento del braccio destro del presidente Frattura, nonché capo di Gabinetto, capo della segreteria della giunta e capo del  I dipartimento, l’ingegnere Mariolga Mogavero, con la facoltà di integrare il Tavolo tecnico interfondo con i componenti il cui apporto risulti necessario ed opportuno, e il compito di predisporre la proposta del regolamento interno di funzionamento da sottoporre all’approvazione del Tavolo nella prima seduta di lavoro. Mogavero: Deus ex machina.  Per capire di cosa si tratti è sufficiente prendere nota che il Piano di rafforzamento amministrativo regionale (Pra), al Tavolo tecnico riconosce la funzione di indirizzo della programmazione per rafforzare l’integrazione dei vari interessi da conseguire nella definizione delle strategie dei vari fondi e nell’allocazione delle relative risorse, e il mantenimento di un livello coordinato e condiviso di informazioni, criticità ed opportunità, durante l’avanzamento dei programmi. Di questo organismo la Mogavero ha la piena dominanza, lo presiede, ed esercita il ruolo di verifica e di valutazione degli strumenti di semplificazione adottati nel Pra.  Sono componenti del Tavolo: l’Autorità di gestione del Por Molise Fesr Fse 2014-2020; l’Autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale (Psr Feasr) 2014-2020; l’Organismo di programmazione e attuazione del Programma attuativo regionale (Par) Fsc 2007/2013; Il responsabile unico dell’attuazione del Patto per lo sviluppo della Regione Molise; il referente regionale dell’Autorità di gestione del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca; il responsabile regionale della Cooperazione territoriale europea;  l’Autorità ambientale; il direttore del Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici; il responsabile del Piano di rafforzamento amministrativo e l’Autorità per i diritti e le pari opportunità. In sintesi: Frattura, mediante Mogavero.

 

Dardo

Di Dardo

Potrebbe Interessarti

Per la sede regionale è probabile tornino di attualità le Due Torri di Vazzieri

E’ toccato al presidente dell’Acem, l’associazione dei costruttori edili del Molise, Corrado Di Niro, e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*