Home / Politica / Marinella D’Innocenzo e il suo doppio: direttore generale per la Salute a Campobasso, docente alla Luiss Business School di Roma

Marinella D’Innocenzo e il suo doppio: direttore generale per la Salute a Campobasso, docente alla Luiss Business School di Roma

Il direttore generale per la Salute, Marinella D’Innocenzo, è stata autorizzata dal direttore del Secondo Dipartimento regionale, Mariarosaria Simonelli, ad espletare attività formative nell’ambito della docenza in “ Organizzazione e gestione delle aziende sanitarie nell’ambito del corso di Formazione manageriale in Sanità per direttori generali e amministrativi delle aziende sanitarie e ospedaliere”, presso la Luiss Business School di Roma. Non è la prima volta che le viene concesso questo vantaggio professionale ed economico, nonostante le urgenze e le necessità della Salute dei molisani e il suo compito di sostegno al commissario ad acta per la sanità, Paolo di Laura Frattura, vorrebbero che non perdesse un minuto del suo tempo in altre faccende. Ma la D’Innocenzo conta parecchio, insomma vale, e si fa valere, spesso assumendo atteggiamenti e posizioni in difesa del proprio e dell’operato di Frattura, con particolare determinazione e calore, fungendo da parafulmine alla critiche e alle polemiche che il riordino della rete ospedaliera, il taglio dei servizi e dei reparti, per come sono stati programmati, e per come vengono attuati, scatenano. Plenipotenziaria dei poteri e dei voleri ministeriali, la D’Innocenzo è una interprete glaciale della sua missione ed una rivendicatrice altrettanto decisa dei suoi “diritti”, tra cui assume quello della docenza presso la Luiss Business School di Roma (quel business dice tutto).  Attività, che per la Simonelli sarebbe compatibile con l’articolo 53 del decreto legislativo 165 del 30 marzo 2001 (norme in materia di incompatibilità, cumulo d’impieghi e incarichi), e non confligerebbe “con l’attività primaria della struttura diretta dalla dirigente”. Di più.  Secondo il parere e il punto di vista del presidente della giunta regionale  e commissario ad acta per la sanità, Paolo di Laura Frattura  (“Acquaiuò, è fresca l’acqua: Come una rosa!) – quella docenza (di cui non viene detta la durata né specificato il compenso) non determinerebbe alcuna discrasia alla organizzazione e alla funzionalità della direzione generale per la Salute e, naturalmente, al lavoro del direttore generale Marinella D’Innocenzo. Questo, a parere di Frattura. Se solo sapesse il parere dei pazienti, probabilmente sarebbe di altro avviso.

Dardo

 

 

Di Dardo

Potrebbe Interessarti

Più passano i giorni e più Toma somiglia a Frattura

Le critiche si addensano sulla nuova presidenza regionale che taluni considerano una protesi della presidenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*