Home / Politica / L’università del Molise potrebbe aprire un “front office” e un centro di ricerca storica ad Agnone

L’università del Molise potrebbe aprire un “front office” e un centro di ricerca storica ad Agnone

Ad Agnone il rettore dell’università del Molise, Palmieri, e una delegazione dell’Ateneo composta da docenti e dirigenti, accolti dal sindaco e dagli amministratori locali, insieme hanno valutato la possibilità di realizzare iniziative nel campo della Formazione, delle attività culturali  e di orientamento economico. L’Unimol infatti s’è detta disposta ad aprire un ufficio di rappresentanza con compiti anche di “front office” per gli studenti dell’Alto Molise. Una mossa strategica con indubbie finalità d’incontro tra l’università e il territorio, specie quello più lontano e, nel caso di Agnone, con una forte  propensione a sviluppare le risorse locali, i progetti di sviluppo, la valorizzazione dell’ambiente e della produzione artigianale. Nel corso dell’estate ad Agnone sono stati annunciati progetti e sviluppate  occasioni di confronto intorno alle potenzialità del luogo, cui ha fatto seguito l’adesione al Gal dell’Alto Molise. Una realtà, quindi, che opera e si mette in discussione. Darle un punto alto di riferimento scientifico, è ampiamente opportuno. Segno anche che l’università del Molise ha superato le difficoltà che l’avevano portata a ridurre la presenza sul territorio e a riaccorparsi nelle sede centrale di Campobasso.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma: “Sostegno all’internazionalizzazione delle imprese”

Missione economica plurisettoriale in Albania, a Tirana, dal 9 luglio all’11 luglio 2018, guidata dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*