Home / Scuola / L’Unimol e il Brooklyn College per il processo di internazionalizzazione

L’Unimol e il Brooklyn College per il processo di internazionalizzazione

A Brooklyn, New York City, i Delegati del Rettore, Claudio Colombo e Giovanni Maddalena, hanno incontrato William Tramontano, il provost (l’equivalente del Rettore) del Brooklyn College, uno dei più importanti college della CUNY, il sistema di università cittadine di New York. Sistema universitario che ha “donato” al mondo 13 premi Nobel, l’ultimo nel 2014. Al momento istituzionale hanno preso parte anche il vice-provost Matthew Moore e la responsabile dei rapporti internazionali Alice Gail Bier. L’accordo preliminare raggiunto, che sarà firmato nei prossimi giorni, permetterà mobilità e scambi di studenti e di docenti tra le due Università.
“L’UniMol riafferma così la sua crescita e la sua attenzione ai processi di internazionalizzazione, in particolare alle opportunità di mobilità internazionale; aspetto questo dove il nostro Ateneo – ha ribadito il delegato del Rettore Palmieri all’internazionalizzazione, Claudio Colombo a valle della giornata di incontri – è riuscito, rapidamente, a raggiungere risultati importanti, come del resto già testimoniato dalla dimensione raddoppiata degli studenti Erasmus in uscita. L’accordo con Brooklyn College, tra le più importanti istituzioni americane, con eccellenze mondiali, si inserisce proprio in questa continua ricerca di sviluppo e crescita, arricchita da nuove e considerevoli opportunità, sia in termini di misura sia per il prestigio dei partner nazionali e internazionali. I nostri studenti e i nostri colleghi ne trarranno vantaggio, favorendo per entrambi grandi prospettive – ha continuato il professor Colombo. L’accordo permetterà agli studenti UniMol di utilizzare appieno gli appartamenti del “College Italia” a Manhattan, Battery Park, dove potranno soggiornare gratuitamente mentre frequentano i corsi.
I crediti acquisiti negli Stati Uniti verranno riconosciuti dall’Ateneo molisano, così come per gli studenti americani che verranno in Molise. L’accordo finale sarà perfezionato nei prossimi mesi e firmato, definitivamente, in primavera”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Boccardo: “Economia, ora azioni veloci”

“Neppure il tempo di commentare i dati dell’ISTAT di ieri che oggi anche la SVIMEZ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*