Home / Politica / Ludopatia, confronto all’Unimol

Ludopatia, confronto all’Unimol

Fermiamo la corsa del gioco d’azzardo patologico in Italia e in Molise. Se ne è parlato nell’aula Modigliani dell’Unimol con rappresentanti istituzionali regionali, esperti del settore e padre Lino Jacobucci della ‘Comunità terapeutica Molise’.
I dati sono impietosi. Nel 2016 gli italiani hanno ‘giocato’ 95 miliardi di euro, 23 dei quali nelle slot machine! Oltre un milione di italiani sono ormai giocatori patologici. Coinvolti tanti giovanissimi: secondo uno Studio dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR del 2015 tra i 15 e i 17 anni il 41% dei maschi e il 30% delle donne gioca d’azzardo attraverso scommesse sportive …usando telefoni cellulari. Drammatiche le conseguenze anche per i familiari di chi è caduto nella spirale del gioco, tra loro è alto il numero delle persone che si ammalano e c’è pure una discreta incidenza nei suicidi, addirittura tre volte di più tra i familiari rispetto agli stessi giocatori d’azzardo. È una deriva sociale pari ormai a quella della droga. Serve una netta inversione di tendenza. Il Molise, che resta la regione in cui si gioca di più, si è dotato di una legge proposta per primo dal consigliere Carmelo Parpiglia per contrastare la ludopatia, una piaga da combattere con ogni mezzo.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Guarracino: “Vertenza lavoro, il punto più nero del Molise”

“Ieri ho ascoltato con molta attenzione il Segretario del PD, Matteo Renzi, nella sua performance …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*