Home / Territorio / Limosano torna ad essere Diocesi titolare

Limosano torna ad essere Diocesi titolare

Sarà, la chiesa di Santa Maria  Maggiore di Limosano, la sede titolare per accogliere il vescovo che presto sarà nominato e affidato all’antica diocesi di Limosano.  Con una comunicazione giunta dal Vaticano, Congregazione per i Vescovi, il Santo Padre ha eretto in sede titolare l’antica diocesi di Limosano che fu sede suffraganea di Benevento dal 1100 al 1153 conferita da papa Onorio III. Ricordiamo, che per sede titolare si intende che questa viene assegnata a un vescovo, al quale però non si conferisce alcuna giurisdizione sul territorio. In Molise, ci sono altre 2 sedi vescovili titolari: quella di Sepino e di Guardialfiera. Tale conferimento, assume oggi, un singolare significato ecclesiale, culturale e sociale, sorretto da un’attenzione particolare al territorio. «Vuol dire valorizzare i “campanili” dei nostri borghi – ha detto il sindaco Amoroso-  perché essi rappresentano la forte identità dei nostri piccoli comuni del Molise; una identità caratterizzata da  salda fede e forte devozione popolare. Questo titolo assume, per la nostra comunità, un segno di continuità, memoria del passato che guarda con progettualità al presente e al futuro delle giovani generazioni che popoleranno questo mirabile borgo ricco di storia e di bellezza paesaggistica e artistica».

Ora, c’è la necessità per la Chiesa di Santa Maria Maggiore, che tornerà a fregiarsi del titolo di Cattedrale,  ritorni al suo splendore, con la conclusione dei lavori di restauro per potere essere riconsacrata.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Casacalenda, assurdo non ultimare la scuola”

Il consigliere regionale di Progetto Molise, Nico Romagnuolo, ha presentato una interrogazione urgente al Presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*