Home / Politica / “Legge elettorale, non va tolto il voto disgiunto”

“Legge elettorale, non va tolto il voto disgiunto”

“Legge elettorale, vogliono favorire il voto clientelare. Questa maggioranza non ha alcun titolo morale a parlare, a pochi mesi dal voto per il rinnovo del consiglio regionale, di riforma della legge elettorale”. lo scrive il consigliere regionale, Michele Iorio.  “E non solo per i numeri risicati su cui si regge questo governo di centrosinistra ma anche perché è un modo subdolo per prendere in giro i molisani. Si cercano strade che permettano di rimanere politicamente a galla visto il largo dissenso popolare raggiunto in meno di cinque anni di governo. Un conto è aggiustare la legge vigente con l’eliminazione del listino, altro è stravolgere l’intero sistema elettorale. L’esempio lampante è dato proprio dall’eliminazione del voto disgiunto con lo scopo di non permettere ai cittadini di scegliere direttamente il presidente della Regione nonostante i suoi enormi poteri e, al contempo, si elimina l’unica strada che permetteva la sterilizzazione del voto clientelare per la distribuzione dei seggi. Mi rendo conto che questo, probabilmente, è l’unico obiettivo che si vuole raggiungere a dispetto dei tanti impegni presi con i cittadini molisani e sempre disattesi. Mi opporrò in ogni maniera perché questo disegno non vada a buon fine anche se con qualsiasi sistema elettorale questa maggioranza è ormai arrivata al capolinea”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Berlusconi: “Il centrodestra può governare il Molise”

“Abile oratore, ma assolutamente non adatto a governare il Molise. Sono rimasto in campo ancora …

2 commenti

  1. Umberto Vinciguerra

    Grazie, perché ci vuoi uscire ancora una volta in piedi, Michele..

  2. Maria Diletta Benincasa

    Con il voto disgiunto si crea una forte dicotomia concettuale nell’elettore: è intellettualmente disonesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*