Home / Cronaca / Le Fiamme Gialle fanno il bilancio dell’attività operativa del 2016

Le Fiamme Gialle fanno il bilancio dell’attività operativa del 2016

Tre gli obiettivi strategici perseguiti dalla Guardia di Finanza durante l’anno 2016 nell’ambito della propria attività operativa. Il contrasto “alle frodi fiscali e all’economia sommersa”, agli “illeciti in materia di spesa pubblica” nonché alla “criminalità economico-finanziaria”, ed uno strutturale, riferibile allo svolgimento delle funzioni di polizia giudiziaria ed al concorso del corpo nei servizi di ordine e sicurezza pubblica.
Nel settore tributario sono state eseguite 115 verifiche e 194 controlli per un totale di 309 soggetti economici ispezionati.
Particolare riguardo, inoltre, è stato riservato alla prevenzione e repressione dell’economia sommersa, settore nel quale sono state effettuate 67 verifiche nei confronti di 63 evasori totali, e 4 paratotali. Nel settore della spesa pubblica,è stato ulteriormente rafforzato il dispositivo a tutela del bilancio comunitario, statale e degli enti locali.
All’esito dei 54 controlli eseguiti, sono state denunziatiall’autorità giudiziaria 66 soggetti responsabili a vario titolo direati connessi all’indebito conseguimento di contributi comunitari, nazionali e locali per un importo di quasi 2.700.000 euro. Nel mirino delle Fiamme Gialle, la criminalità organizzata e il riciclaggio.
Il “g.i.c.o.” – gruppo investigativo sulla criminalità organizzata – del nucleo pt di campobasso nel corrente anno, ha eseguito 81 accertamenti patrimoniali con il conseguente sequestro di beni per un controvalore di 6.400.000 euro. In tema di riciclaggio, sono stati denunziati 28 responsabili in relazione a beni oggetto dello specifico reato del valore di oltre 13 milioni di euro. Un lavoro certosino é stato portato avanti anche nell’ambito della tutela del marchio e della sicurezza dei prodotti. Sessantotto gli interventi che hanno consentito di sottoporre a sequestro, complessivamente, 95.787 articoli contraffatti. All’interno invece dell’azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti 294 interventi. Per quanto concerne il contrabbando, invece, l’attività di prevenzione e controllo posta in essere dai reparti territoriali e navale non ha evidenziato, allo stato, l’esistenza di organizzazioni contrabbandiere locali né fenomeni di minuta vendita. In ogni caso,le unità operative mantengono alto il livello di attenzione in maniera tale da contrastare tempestivamente eventuali fenomenologie illecite della specie. I servizi eseguiti a tutela dell’ambiente hanno prodotto il sequestro di aree adibite a discarica abusiva per 81.700 mq. Infine le Fiamme Gialle hanno operato come sempre a fianco della cittadinanza per il controllo economico del territorio” che viene assicurato mediante la presenza di pattuglie che corrispondono anche alle richieste d’intervento che pervengono al numero di pubblica utilità “117” oltre a contribuire al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche in occasione degli eventi calamitosi che hanno colpito le regioni del centro italia, principalmente con l’impiego dei militari specializzati “anti terrorismo e pronto impiego” – i cosiddetti “baschi verdi” – che per il loro addestramento e la conoscenza delle migliori tecniche di polizia sono caratterizzati da particolare dinamismo operativo. in tale comparto, infine, è doveroso sottolineare la meritoria attività svolta dai militari della dipendente stazione navale di termoli che, in due distinte operazioni di soccorso in mare, hanno tratto in salvo altrettante persone.

Di Virginia Romano

Potrebbe Interessarti

Posto di Polizia di frontiera a Termoli

Domani 4 agosto, alle ore 11.00, alla presenza del Questore di Campobasso, Raffaele Pagano, di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*