Home / Economia / Lavori in Molise, ma tutte a imprese di fuori regione

Lavori in Molise, ma tutte a imprese di fuori regione

Sono stati pubblicati oggi sulla Gazzetta Ufficiale tre esiti relativi ad altrettanti bandi di gara per lavori di realizzazione, adeguamento e messa in sicurezza di 14 fermate di TPL lungo alcune delle statali molisane, finanziati dalla Regione Molise per un valore complessivo di 2 milioni e 100 mila euro ma appaltati dall’Anas in qualità di soggetto attuatore.  Anche questa volta, nessuna impresa molisana risulta essere aggiudicataria di un lavoro. Nel dettaglio, il primo bando – del valore di oltre 870 mila euro – riguarda lavori relativi all’adeguamento e messa in sicurezza di 4 golfi di fermata lungo la strada statale 85 “Venafrana”, in provincia di Isernia ed è stato aggiudicato alla Con.Ar.Ed. Consorzio Artigiani Edili S.c.a.r.l., con sede in Napoli. L’intervento, anche attraverso la realizzazione di impianti di illuminazione, permetterà di innalzare notevolmente gli standard di sicurezza delle fermate del TPL esistenti. L’appalto relativo al secondo bando di gara – del valore di oltre 620 mila euro – riguarda lavori di adeguamento e messa in sicurezza di 4 di golfi di fermata lungo le statali 645 “Fondo Valle del Tappino” e 650 “Fondo Valle Trigno”, tra le province di Campobasso ed Isernia ed è stato aggiudicato alla Associazione Temporanea d’Imprese Edil Strade 2011 S.r.l. – Geogrimp S.r.l. – Elettroservice Group S.r.l. con sede in Giugliano in Campania (NA). Infine, il terzo ed ultimo bando di gara – dell’importo complessivo di oltre 600 mila euro – attiene all’adeguamento e messa in sicurezza di 6 golfi di fermata lungo le statali 87 “Sannitica” e 647 “Fondo Valle del Biferno”, in provincia di Campobasso ed è stato aggiudicato alla Italcoen S.r.l. con sede in Roma. Gli interventi, secondo quanto stabilito dalla relativa Convenzione sottoscritta tra l’Ente Regionale ed Anas in qualità di soggetto attuatore, permetteranno quindi l’ampliamento ed il miglioramento dei 14 golfi di fermata, tra le province di Campobasso ed Isernia con evidenti benefici sia per il trasporto che per gli utenti.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

In Consiglio regionale, rendiconto e assestamento

Un Consiglio regionale alle prese con i rendiconti finanziari del 2017, dell’assestamento di bilancio per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*