Home / Campobasso / “L’assessore Colagiovanni non si tocca”

“L’assessore Colagiovanni non si tocca”

“L’assessore alle Attività Produttive, Salvatore Colagiovanni, non si tocca”, così inizia il commento del capogruppo dell’IdV a Palazzo San Giorgio, Antonio Columbro.  “Ho sentito e letto da alcuni organi di informazione – precisa il consigliere comunale Columbroche sull’assessore Colagiovanni penderebbe una raccolta firme per portare all’attenzione dell’assise civica una mozione di sfiducia. Non capisco come mai girino queste voci, perché il collega Colagiovanni, da due anni e mezzo, porta avanti gli interessi della collettività e dell’intero Consiglio comunale all’esterno, relativamente alle sue deleghe”.  “È condivisibile anche la sua assenza alla Giunta comunale di venerdì 2 dicembre – prosegue Antonio Columbroperché Colagiovanni è una persona di parola. Dal giorno del suo insediamento ha lavorato in favore dei piccoli e medi commercianti e tutte le sue iniziative lo hanno dimostrato. È riuscito a coinvolgere nei suoi progetti coloro che hanno sofferto maggiormente la crisi economica negli ultimi anni. Non vedo come possa essere messo in discussione il suo operato e, a mio avviso, l’attuale Giunta comunale di Campobasso non può prescindere dalla presenza di Salvatore Colagiovanni, il quale ha dimostrato, insieme al nostro gruppo, le sue capacità nella gestione della res publica”. “In questa circostanza – interviene il consigliere comunale dell’UdC, Michele Ambrosio ha dimostrato senso del dovere verso i cittadini, attenzione alle problematiche delle attività commerciali locali, schiena dritta in barba al servilismo istituzionale degli altri colleghi di Giunta”. “Mi sembra inopportuno – conclude Columbroche ci possa essere qualcuno che parli di mozione di sfiducia nei confronti del nostro assessore Salvatore Colagiovanni”.

“Leggo con stupore – il commento del capogruppo del ‘Molise di tutti’, Giovanni Di Giorgioche si starebbe presentando una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore Colagiovanni, non è possibile mettere in discussione uno degli assessori più attivi nell’azione di governo della città. La cura e le attenzioni con cui Colagiovanni si occupa delle problematiche del suo settore di competenza sono palesi ed indiscutibili. Ritengo siano del tutto gratuiti ed inopportuni gli attacchi cui è oggetto, sono ben altri i problemi che meritano cotanta attenzione”.  “Credo che occorra pensare meno a ciò che si dice nei corridoi del Palazzo – dice, invece, il capogruppo di ‘Segnale Civico’, Gianluca Maroncelliperché i cittadini vogliono le risposte, quelle che l’assessore Colagiovanni, col lavoro quotidiano, sta cercando di dare a tutto il mondo produttivo cittadino”. “L’assessore Colagiovanni – interviene anche il capogruppo di ‘Democratici per la Città’, Lello Bucciha sempre operato sul territorio cittadino, pensando ai problemi quotidiani di chi deve affrontare le difficoltà giornaliere relative al piccolo e medio commercio. Mi sembra inopportuno di perdere tempo con questioni, che ai cittadini importano poco. Se davvero qualcuno vuole presentare una mozione di sfiducia, sarebbe opportuno che concentrasse i suoi sforzi nei settori che, oggettivamente, funzionano poco”. A difesa di Colagiovanni, anche il presidente della Commissione Attività Produttive, Antonio Molinari, per il quale “l’assessore Colagiovanni ha sempre lavorato per fare gli interessi della collettività e dell’intera città di Campobasso. Caratteristiche queste, facilmente ravvisabili quando si lavora con lui gomito a gomito. Io credo che questo Consiglio comunale, eletto dai cittadini, più che portare in aula mozioni di sfiducia debba continuare a lavorare per risolvere le problematiche del capoluogo molisano, che, dopo diversi anni, è tornato a essere guida dell’intera regione”. 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Fanelli: “Fermiamo il governo del cambiamento…in peggio!”

“Uno scippo ai Comuni italiani, un pericoloso ritorno al passato sui vaccini, due schiaffi dolorosi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*