Home / Politica / L’acqua, unica vera risorsa. La regaliamo e falliamo noi

L’acqua, unica vera risorsa. La regaliamo e falliamo noi

di Giuseppe Saluppo

Unica risorsa, vera del Molise è l’acqua. Ebbene, rischiamo di far fallire anche Molise Acque con un buco da 10 milioni di euro. Oggi, si dice che paghiamo il costo più basso d’Italia a metro cubo. Non si dice, però, che oltre due milioni di metri cubi la giriamo alle regioni limitrofe. Senza considerare, poi, le acque del San Bartolomeo e del Volturno a Venafro e quelle di Occhito che nessuno può controllare.  Acqua sorgiva del Molise nelle tubature dei napoletani, dei pugliesi e degli abruzzesi in contropartita delle quali non c’è nulla che possa giustificare il mantenimento di una condizione  da cui il Molise economicamente non ricava granché. Il tutto a prezzi stracciati, magari sottoscosto. Lo stato delle cose può essere considerato uno sberleffo politico e amministrativo al quale i molisani sono costretti a sottostare a causa dell’inerzia politica di chi li amministra oggi, al pari di chi li ha amministrati ieri. Sulle perdite d’acqua dalle reti di distribuzioni nei comuni  e sulla derivazione da parte delle regioni contermini si può scrivere un pesantissimo atto d’accusa contro  gli amministratori locali e regionali e indicarli al pubblico ludibrio per la indifferenza che pongono al problema. Che non è di oggi,  ma si trascina da decenni. Perchè, alla cessione di milioni di metri cubi di acqua sorgiva dal Molise non c’è, contestualmente, la fondata  richiesta che il Molise ne ricavi un vantaggio?  Un governo meno imberbe, inesperto e tremebondo, andrebbe  lancia in resta a discutere una revisione delle concessioni e, se necessario, a paventare, la chiusura dei rubinetti che forniscono acqua (gratis o semigratis) alla Campania, alla Puglia e all’Abruzzo invece di far fallire Molise Acque e la Regione. Purtroppo, ancora oggi gli amministratori di Palazzo Vitale non si rendono conto dell’entità del danno che lasciano correre, dell’impoverimento progressivo delle risorse idriche, della insolenza con cui la questione viene glissata dalle parti in causa.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Edilizia, l’Acem incontra Niro

Una delegazione dell’ACEM formata dal Presidente Corrado Di Niro, dal Vice Presidente Carmine Abiuso e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*