Home / Territorio / L’Acem denuncia: “Da 5 anni lavori fatti ma non pagati”

L’Acem denuncia: “Da 5 anni lavori fatti ma non pagati”

Oltre 10 milioni di euro, per opere non pagate ma realizzate a partire dal 2013, dalle imprese edili, somme che l’Acem sollecita perché ancora non pagate dai Comuni. “Non è giusto e non accettiamo che le imprese oggi si trovano a dover finanziare opere appaltate con leggerezza prima del 2013, con il rischio di non vedersi più corrispondere il dovuto”, scrive il presidente dell’Acem, Corrado Di Niro.

Si tratta di diversi interventi, soprattutto in tema di viabilità, che hanno interessato numerosi comuni della Regione che ebbero approvati i relativi progetti tra la fine del 2012 e gli inizi del 2013. Il guaio è che, pare, non ci siano le relative coperture finanziarie e, per questo,  finiti tecnicamente negli avanzi di amministrazione. Da qui l’appello disperato dell’Acem, l’associazione costruttori edili, alla Regione Molise affinché sia trovata una soluzione immediata e sia scongiurato il rischio che, come negli anni precedenti, questi crediti vengano sistematicamente rinviati ai vari adempimenti di bilancio,  fino a ritrovarsi a dicembre senza che siano stati riscossi dalle imprese.    “Il problema è serio e non va sottovalutato – chiude il Presidente dell’ACEM Corrado Di Niro – per questo va trovata una soluzione  anche mediante la contrazione di un mutuo come più volte richiesto, altrimenti a breve le imprese agiranno giudizialmente verso i Comuni e gli enti appaltanti per far valere le loro ragioni e ci potrebbe essere una vera e propria emergenza per le amministrazioni locali”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Casacalenda, assurdo non ultimare la scuola”

Il consigliere regionale di Progetto Molise, Nico Romagnuolo, ha presentato una interrogazione urgente al Presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*