Home / Territorio / La Banca popolare delle province molisane riceverà a Roma l’ ambito premio “Donato Menichella”

La Banca popolare delle province molisane riceverà a Roma l’ ambito premio “Donato Menichella”

 La cerimonia di assegnazione del Premio “Donato Menichella” si svolgerà a Roma, venerdì 17 marzo 2017, alle ore 11,00, presso la sede del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL), Sala del Parlamentino, Viale Lubin, 2. Sarà, quindi, la prestigiosa sede del CNEL ad ospitare la diciassettesima edizione della manifestazione promossa dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali, presieduta dall’avvocato Elio Michele Greco. Donato Menichella mise al servizio del bene comune uno straordinario talento personale. Fu, inter alia, un grande Governatore della Banca d’Italia (dal 1948 al 1960). Preservò la stabilità monetaria e la estese al cambio e agli assetti bancari. Individuati come obiettivi lo sviluppo e il riequilibrio territoriale, riuscì a conseguire brillantemente il primo e ad avviare con decisione il secondo. Aprirà i lavori l’avvocato Elio Michele Greco, Presidente della Fondazione Nuove Proposte. Seguiranno gli interventi del dott. Delio Napoleone, Presidente del CNEL e dell’avvocato Luigi Iosa, Segretario Generale del Premio “Donato Menichella”. Gli antenati del Menichella, appartenenti all’antica famiglia Iosa, erano banchieri operanti tra il 1700 e il 1800 nella Provincia di Capitanata, che all’epoca comprendeva anche il Contado di Molise. Iosa è parente dell’ex presidente dell’IRI, nonché ex governatore della Banca d’Italia (i trisavoli dell’avvocato Luigi Iosa e di Donato Menichella erano fratelli, Giambattista Iosa e Nicola Iosa, così come le loro consorti erano sorelle, originarie di Busso e sorelle di Francesco Marsico, sindaco napoleonico di Campobasso dal 1811 al 1815). Il premiato della diciassettesima edizione del Premio “Donato Menichella” per gli studi socio-economici sarà il professor Gian Cesare Romagnoli, ordinario di Politica Economica dell’ Università degli Studi “Roma Tre”. Il professor Gian Cesare Romagnoli terrà la lectio magistralis “Economia e crisi della politica”. La laudatio del premiato sarà tenuta dal professor Giovanni Ferri, Prorettore Università LUMSA di Roma. L’esperto in giurimetria bancaria, dott. Gennaro Baccile, introdurrà e presenterà i premiati delle due sezioni collegate al convegno, rispettivamente: il dott. Luigi Sansone, Presidente della Banca Popolare delle Province Molisane, per la sezione “LA CULTURA NELLA POLITICA MONETARIA E CREDITIZIA” e il rag. Valentino Sciotti, Presidente e Amministratore Delegato della Farnese Vini s.r.l., per la sezione “PREMIO TESTIMONIANZA MEDAGLIA DORO DI NUOVE PROPOSTE PER IL MECENATISMO IMPRENDITORIALE. La Banca Popolare delle Province Molisane ha 2577 soci, con una raccolta di 130 milioni di euro. Ad oggi conta cinque Filiali: Campobasso, Isernia, Termoli, Pescara e Vasto. La Banca molisana ha un CET 1 (indice di solidità patrimoniale) molto elevato, pari a 18,80%. Secondo il quotidiano economico MILANO FINANZA la Banca Popolare delle Province Molisane nella classifica “Banche territoriali per creazioni di valore” si è piazzata nell’ anno 2014 al 10° posto, nell’ anno 2015 al 3° posto e nell’anno 2016 al 2 ° posto.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Fermo pesca, ancora senza soldi”

Dal 26 agosto all’8 ottobre prossimo le imprese di pesca da San Benedetto del Tronto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*