Home / Sanità / Infermieri, uno ogni 13 pazienti

Infermieri, uno ogni 13 pazienti

In Italia mancano almeno 53mila infermieri e chi presta servizio si trova ad assistere in media contemporaneamente 11 pazienti, decisamente troppi per poter dedicare a ogni malato il giusto tempo e le dovute attenzioni. In Molise la situazione è drammatica visto che, a fronte di un infermiere per ogni paziente, si ha un infermiere ogni 13 pazienti. A rivelarlo è un’analisi del Centro studi dell’della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri (FNOPI) sui dati del Conto annuale 2016 del ministero dell’Economia. Questo non è senza conseguenze. Porta infatti a un aumento di rischi per i malati e per gli stessi operatori: ogni infermiere dovrebbe assistere al massimo 6 pazienti per ridurre del 20% la mortalità. Attualmente ne assiste in media 11 e nelle Regioni dove la carenza è maggiore si arriva anche a 13 come in Lombardia o Molise, a 15 come nel Lazio e addirittura 17, come in Campania. Per “correre ai ripari”, la Fnopi, come fa sapere in una nota, ha chiesto “un incontro urgente con il ministro della Salute Giulia Grillo e con le Regioni”. Mentre in Molise si attende sempre la stabilizzazione dei precari e la possibilità di rientro per quanti lavorano fuori regione.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

“Addio alla tradizione agro/alimentare tricolore”

di Massimo Dalla Torre Un tempo l’Italia era la patria della cucina, tant’è che quando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*