Home / Sanità / Infermieri precari, guerra tra ‘poveri’
Foto Mauro Scrobogna /LaPresse 15-05-2012 Roma Politica Camera - Protesta medici in contratto di formazione Nella foto: giovani medici protestano davanti alla Camera Photo Mauro Scrobogna /LaPresse 15-05-2012 Rome Politics Chamber of Deputies - protest of young medical doctors In the picture: young medical doctors protesting in front of the Chamber of Deputies

Infermieri precari, guerra tra ‘poveri’

Un gruppo di infermieri precari, da anni impiegati dall’Azienda Sanitaria del Molise a garantire in regione l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza con contratti a tempo determinato, ha impugnato, con il patrocinio legale dell’Avvocato Vincenzo Iacovino, il Bando di mobilità dall’esterno per 140 Collaboratori Professionali Sanitari Infermieri Categoria D nonché il Bando di concorso per titoli ed esami finalizzato alla stabilizzazione a tempo indeterminato di n. 140 posti di Collaboratore Professionale Sanitario-Infermiere Categoria D perché ritenuti entrambi contrari ai principi stabiliti dal decreto Madia in tema di superamento del precariato nella pubblica amministrazione.  In questa fase, sostengono i ricorrenti,  va data priorità alla regolarizzazione dei rapporti di lavoro del personale precario che risulti in servizio all’interno dell’Azienda Sanitaria Molisana, rispetto ad altri lavoratori in servizio presso altre Aziende Sanitarie, che abbiano la legittima aspettativa di riavvicinarsi al loro luogo di residenza o di origine. Così, come va data forza alla valorizzazione della professionalità già acquisita dal personale con contratto  a tempo determinato.  Ragion per cui – secondo i ricorrenti – non risulta condivisibile il bando indetto dalla Asrem che vede solo 140 posti messi a concorso per i precari dell’Asrem, al pari dei posti riservati alla mobilità esterna, dinanzi ai numeri degli infermieri precari aspiranti alla stabilizzazione. Così, come da cancellare lo svolgimento della procedura selettiva articolata in tre prove di esame che andrebbe a danno dei precari Asrem.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Amadori: “Per la Gam conferma dei nostri impegni”

I vertici di Amadori ribadiscono gli impegni assunti con l’acquisto del complesso “ex GAM” e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*