Home / Politica / In materia di innovazione e sviluppo nel settore agricolo. La Camera di Commercio del Molise in soccorso della Regione

In materia di innovazione e sviluppo nel settore agricolo. La Camera di Commercio del Molise in soccorso della Regione

Il futuro sarà sempre più tecnologico e le  realtà sociali ed economiche che se ne sapranno avvalere sono predestinate allo sviluppo, al miglioramento delle condizioni di vita. Per cui i processi organizzativi che tendono alla innovazione tecnologica devono essere visti e considerati particolarmente importanti e interessanti. Le politiche europee sono improntante alla innovazione tecnologica, tant’è che ci sono specifici fondi destinati a tal fine da utilizzare e fortunate sono quelle Regioni italiane che sanno come fare avendo una struttura produttiva avanzata, industrie moderne e un management altamente professionalizzato. Pensando al Molise viene da  piangere. L’innovazione è una invocazione, una speranza, una meta, nelle migliori delle ipotesi. La Regione Molise non s’innova e non innova e il suo management sa di retrogrado, di improvvisato quando prova ad emergere dal grigiore abituale. Eppure dai Fondi europei per l’innovazione potrebbe attingere il necessario per attivare una progressiva modernizzazione degli apparati, delle strutture, del personale. Potrebbe anche girare lo sguardo attorno a sé e cogliere le poche realtà che si vanno muovendo in direzione dell’innovazione delle metodologie e dei servizi da erogare. La Camera di Commercio del Molise, ad esempio. Della partecipazione al Programma Interreg Europe, nell’ambito del Progetto di cooperazione territoriale europea (Iinnogrow), sta mettendo a frutto le risorse finanziare di cui si può avvalere, le professionalità e le progettualità per allestire proposte e studi sull’innovazione. Nei giorni scorsi ha concluso il quinto Tavolo di lavoro sulla materia, allestito per elaborare una serie di proposte volte a indirizzare le politiche regionali verso nuovi modelli di business capaci di accrescere la competitività delle piccole medie imprese rurali. La tecnologia e l’innovazione destinate al settore produttivo (l’agricoltura) meno ricettivo all’innovazione, ma quello in cui la tecnologia e l’innovazione possono incidere fortemente in favore dello sviluppo. A conclusione dell’incontro, come detto, è stato redatto un documento ufficiale di indirizzo, l’Action Plan, da sottoporre all’attenzione della Regione Molise perché, avvalendosene, possa  potenziare gli strumenti e i programmi di politica regionale nel campo agricolo e accrescere la competitività delle aziende del settore sul mercato.  Un ruolo fondamentale nella definizione dei primi contenuti dell’Action Plan lo hanno svolto le conoscenze acquisite in sede di cooperazione con gli altri partner del Progetto (in particolare le lezioni apprese in occasione delle Study Visit tenutesi in Lombardia e nella regione della Tessaglia in Grecia). Le esperienze vissute in queste aree – tengono a ribadire dalla Camera di Commercio –  hanno consentito di conoscere le pratiche che favoriscono  gli  investimenti  in  nuove  tecnologie  e per  la modernizzazione  dei  processi  produttivi. Nel novero delle collaborazioni, la Camera di Commercio, con evidente generosità di giudizio, ha indicato  Sviluppo Italia Molise quale latore degli assi del Programma operativo regionale (Por) relativo ai Fondi Fesr e Fse per il settennio 2014/2020 “su cui è ancora possibile programmare e definire iniziative e misure a supporto degli investimenti innovativi delle Piccole e medie imprese rurali”. Il fatto stesso che sia ancora possibile programmare e definire iniziative e misure a supporto degli investimenti per l’innovazione, sta a significare che finora non sono stati fatti e che Sviluppo Italia Molise non è poi questo campione di tempestività e capacità. Le proposte scaturite dal Tavolo di lavoro di cui abbiamo fatto cenno sopra, saranno pertanto sottoposte alla Regione, sperando che trovino un interlocutore in grado di valutarle e se d’interesse, di metterle subito in cantiere.

Dardo

Di admin

Potrebbe Interessarti

Lega, tutti contro Mazzuto. Si dimettono altri tre coordinatori

Continua inesorabile l’emorragia nella Lega molisana, una lunga storia che sembra infinita dove, da una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*