Home / Cronaca / Guglionesi, sequestrata discarica abusiva di 1.000 mq.

Guglionesi, sequestrata discarica abusiva di 1.000 mq.

Una discarica abusiva di 1000 metri quadri è stata sequestrata dalla Stazione Navale della Guardia di Finanza di Termoli. L’operazione è stata eseguita nella giornata di ieri, nel corso di una vasta ed ampia attività di indagine, per la prevenzione e repressione di attività illecite riguardo la tutela dell’ambiente e la salvaguardia della salute pubblica, attuata dal Reparto Operativo Aeronavale di Termoli.

Gli investigatori della dipendente Stazione Navale hanno scoperto in località Guglionesi , in una zona non di facile accesso, un’area di circa 1.000mq, trasformata in deposito incontrollato di rifiuti. All’interno della stessa sono stati rinvenuti scarti di vario genere altamente pericolosi, quali lastre di eternit in pessime condizioni (con probabile rilascio di fibra d’amianto), taniche contenenti liquidi vari, bidoni di vernici con solventi di natura diversa, fusti di olio esausto e altre tipologie di rifiuti miscelati tra loro.

L’area, rappresentando un palese pericolo per l’incolumità pubblica, è stata sottoposta a sequestro cautelativo perviolazione delle norme in materia ambientale –Decreto Legislativo del 3 aprile 2006, n. 152 –ossia abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel suolo,attività di gestione di rifiuti non autorizzata e divieto di miscelazione di rifiuti pericolosi.Sono in corso da parte dei finanzieri i dovuti accertamenti sulle varie tipologie di rifiuti scoperti ed in particolari suidiversi contenitoridegli stessi,riportanti alcuni contrassegni identificativi riconducibiliaiprobabiliresponsabili.

L’attività in parola rientra in un più vasto controllo economico del territorio, finalizzato alla tutela della legalità.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Muore un centauro sulla Statale 17

Forse un malore o una distrazione le cause dell’incidente mortale di questa  mattina intorno alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*