Home / Politica / “Garanzia Giovani” in versione Unioncamere e Camera di Commercio del Molise

“Garanzia Giovani” in versione Unioncamere e Camera di Commercio del Molise

Ultimi sprazzi di Unioncamere Molise, in prossimità della sua chiusura  avendo il Molise  una sola Camera di Commercio. Suo il progetto in favore dei giovani che hanno voglia di trovarsi e darsi un lavoro e di avviare un’attività imprenditoriale , che la Camera di commercio si incaricherà di portare avanti, avendo aderito  all’iniziativa  – “Crescere Imprenditori” –  promossa dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali nell’ambito del programma Garanzia Giovani, con l’obiettivo di formare e dare un aiuto ai giovani che non studiano, non lavorano e non sono attualmente impegnati in percorsi di istruzione e formazione, a mettere su un’attività produttiva e a dotarsi di qualità professionali per meglio trovare lavoro (Neet).  Garanzia Giovani è la piattaforma su cui convengono i progetti da finanziare e da realizzare. La Regione Molise non vanta particolari meriti né successi.  La Camera di Commercio del Molise magari sarà più fortunata avendo maggiori attitudini  con il mondo economico e produttivo. Attraverso l’offerta di specifiche attività di formazione e di accompagnamento cercherà di sostenere i giovani Neet verso la creazione e l’avvio di nuove imprese. Come abbiamo fatto cenno, l’iniziativa è rivolta ai giovani che non lavorano, non studiano e non sono impegnati in percorsi d’istruzione e di formazione: materiale umano da plasmare. Giovani dall’età compresa tra i 18 e i 29 anni iscritti a “Garanzia Giovani” che, però,  non stanno usufruendo di alcuna misura di politica attiva, compresi i percorsi di supporto e sostegno all’autoimpiego/autoimprenditorialità organizzati a livello regionale. Ma la porta è aperta anche ai giovani che, non iscritti a “Garanzia Giovani”, sono intenzionati ad iscriversi. Come funziona questa iniziativa camerale? Funziona così: i giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani” saranno invitati a partecipare ad una procedura di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali tramite un apposito test online, reso disponibile sul portale Filo di Unioncamere e accessibile dalla apposita sezione del portale www.garanziagiovani.gov.it cui potranno accedere unicamente i giovani per i quali – a valle dell’autenticazione tramite il portale Cliclavoro – risultino soddisfatte le condizioni di ammissibilità. Una volta selezionati secondo i risultati ottenuti nel test di autovalutazione, i ragazzi verranno contattati per iscriversi a percorsi formativi finalizzati alla redazione del piano di impresa. I percorsi avranno inizio non appena sarà raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti per gruppo/classe e si concluderanno entro 45 giorni lavorativi dalla loro data di avvio. Il processo di formazione/accompagnamento durerà massimo 80 ore, suddivise in:  60 ore di attività formativa di base, in gruppi (anche a distanza, tramite live streaming), e  20 ore di fase specialistica di accompagnamento e assistenza tecnica a livello personalizzato. Al termine del percorso, i partecipanti riceveranno il documento di accompagnamento che elenca le competenze e l e conoscenze acquisite, nonché i punti di forza e di debolezza, in funzione dell’avvio dell’attività. Il Piano d’impresa, redatto durante il percorso, ed il documento di accompagnamento consentiranno ai partecipanti di accedere ai finanziamenti a tasso zero del “Fondo SELFIEmployment” gestito da Invitalia, la società del ministero dell’Economia. Per aggiornamenti e informazioni sul progetto e sui percorsi formativi di prossima attivazione, lo “Sportello Filo nuove imprese” della Camera di Commercio del Molise è in grado di soddisfare ogni esigenza di notizie.

 

Dardo

 

 

 

 

 

 

Di Dardo

Potrebbe Interessarti

Romagnuolo: “San Stefar, assurda situazione”

“Chiedo che si faccia immediatamente piena luce su una vicenda che, secondo il mio punto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*