Home / Campobasso / Gam, il timore dei lavoratori

Gam, il timore dei lavoratori

C’è TIMORE Tra i dipendenti ex Gam di Bojano in merito alle scelte che il gruppo Amadori sta facendo e il silenzio che continua a regnare sull’impianto avicolo boianese. Amadori ha illustrato, infatti,  gli ultimi investimenti in Abruzzo e il piano di crescita programmato da qui al 2022. In questo contesto la regione si conferma uno dei punti cardinali nel percorso di sviluppo e del Gruppo, sempre più orientato verso qualità e innovazione.  Oggi Amadori è presente in Abruzzo con due stabilimenti produttivi, un incubatoio e un consolidato parco allevamenti. Le difficoltà per l’impianto di Boiano derivano dall’impianto di depurazione delle acque che avrebbe avuto non pochi problemi di natura autorizzatoria. Da qui un fermo nella progettazione. E sempre da qui, il timore per i lavoratori di uscire fuori dagli ammortizzatori sociali, che andranno a scadere a novembre, e non avere un immediato ristoro con il rientro in azienda. Al momento si sta lavorando per la copertura di un altro anno di cassa integrazione in deroga ma occorre reperire almeno 5 milioni di euro. Un tavolo tecnico è stato istituito in regione. Ma i ritardi nell’applicazione dei provvedimenti previsti con l’Area di crisi e quello del depuratore per la realizzazione del macello, contribuiscono a tenere in ansia i lavoratori che hanno il timore di un disimpegno del gruppo avicolo romagnolo in Molise o di un prolungamento dei tempi di realizzazione degli impianti.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Paradosso molisano: La Caserma col condominio

Disperatamente alla ricerca di una delibera di giunta regionale  che annunci il varo di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*