Home / Politica / Frattura: “Pronto a candidarmi alle Regionali”

Frattura: “Pronto a candidarmi alle Regionali”

“Congratulazioni ai nuovi parlamentari della nostra regione: i cittadini molisani con un’espressione chiara hanno dato la loro fiducia al Movimento 5 Stelle. I neoeletti, ne siamo certi, svolgeranno il mandato ricevuto con rigore e serietà, arricchendolo di entusiasmo e passione. Davanti a loro un impegno nuovo, importante e delicato, rappresentare nelle sedi centrali le istanze del territorio: a tutti l’augurio sentito di fare bene per il nostro Molise”. Lo dichiara il presidente della Giunta regionale, Paolo Frattura,  a commento delle elezioni.

“Complimenti per la buona affermazione anche alla coalizione di centrodestra: il risultato ottenuto è un eloquente attestato di considerazione da parte dell’elettorato molisano.

Nella competizione appena conclusa non siamo riusciti a preservare il rapporto che ci lega con i nostri cittadini, nonostante il valore e l’affidabilità dei nostri candidati.

Il nuovo equilibrio emerso con le Politiche ci offre però la possibilità di avviare all’interno del centrosinistra un’attenta riflessione per capire insieme in che modo recuperare il dialogo con il nostro territorio. Soprattutto in vista della prossima campagna elettorale per il rinnovo del consiglio regionale. Una sfida molto diversa da quella di domenica, tutta da giocare: noi siamo pronti.

Le Regionali ci vedranno in campo determinati. Stiamo già lavorando per coinvolgere donne e uomini di spessore: con la nuova squadra, nella quale alle tante conferme affiancheremo volti nuovi e capaci, riaccenderemo tra i cittadini l’entusiasmo con cui ci hanno premiati cinque anni fa.

Abbiamo subito un impegno in agenda: condividere la qualità del lavoro finora svolto con i nostri cittadini. Con la voglia di far comprendere appieno quanto fatto per il bene del nostro Molise siamo pronti”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Romagnuolo: “San Stefar, assurda situazione”

“Chiedo che si faccia immediatamente piena luce su una vicenda che, secondo il mio punto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*