Home / Politica / Frattura: “Il Molise cresce”

Frattura: “Il Molise cresce”

“Fervore, entusiasmo e voglia di fare impresa nella nostra regione: siamo sulla strada giusta. Lo dicono i dati riportati oggi nell’assemblea generale 2017 di Confindustria Molise con il ministro per il Mezzogiorno Claudio de Vincenti, il sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro, il presidente della Confindustria italiana Vincenzo Boccia, il presidente di quella molisana Mauro Natale e l’ad di Invitalia Domenico Arcuri”. Così, il presidente della Giunta regionale, Paolo Frattura.  “Il 2017, come dice il ministro De Vincenti, sarà l’anno chiave. Tanti indicatori parlano di ripresa avviata del Molise: +2,9% di crescita è un dato importantissimo registrato nel 2016. Segnali positivi li hanno evidenziati Istat, Moody’s, Bankitalia e Svimez. In sanità, la fine del blocco del turnover: finalmente siamo nelle condizioni di superare la più grave criticità del nostro servizio regionale, la carenza di personale.  Abbiamo avuto e abbiamo accanto un ministro amico, attento al Mezzogiorno, attento al Molise: con lui, con Claudio de Vincenti, abbiamo costruito le condizioni per rianimare la voglia di fare impresa nel nostro Molise: l’area di crisi complessa nasce con questa mission.  Sempre con Claudio abbiamo lavorato al Patto per il Molise: insieme oggi faremo il punto per accelerare e tradurre in pratica fino in fondo i contenuti del Patto. Tutto questo percorso la Regione lo ha costruito risanando i conti, facendo sacrifici e uscendo dalle partecipate. Oggi comprendiamo le ragioni delle nostre scelte, anche di quelle più impopolari. Abbiamo ancora molto da fare e lo faremo per completare il processo di sviluppo che il nostro Molise attende e merita”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Per la sede regionale è probabile tornino di attualità le Due Torri di Vazzieri

E’ toccato al presidente dell’Acem, l’associazione dei costruttori edili del Molise, Corrado Di Niro, e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*