Home / Politica / Fratelli d’Italia lancia Filoteo Di Sandro alla presidenza della Regione

Fratelli d’Italia lancia Filoteo Di Sandro alla presidenza della Regione

Si è tenuto il Coordinamento Regionale di Fratelli d’Italia che, tra i molti punti all’ordine del giorno, prevedeva anche l’individuazione – da parte del Partito – del nominativo da proporre quale candidato alla carica di Presidente della Giunta Regionale.

Il Coordinamento, che ha visto la partecipazione dei Portavoce Provinciali di Campobasso, Costanzo della Porta, e di Isernia, Alessandro Altopiedi, oltre che di numerosi amministratori locali e dirigenti di partito di entrambe le province, ha dato il via libera alla stagione congressuale regionale che, prima della fine di quest’anno, dovrebbe condurre il Partito della Meloni al Secondo Congresso Nazionale.

Per tutti gli iscritti e simpatizzanti molisani, il primissimo appuntamento è in calendario il prossimo 27 ottobre quando, presso l’Hotel Rinascimento di Campobasso, si svolgerà l’assemblea regionale di Fratelli d’Italia, convocata per eleggere i Grandi Elettori che rappresenteranno, insieme ai dirigenti ed eletti del Partito, il Molise al Secondo Congresso Nazionale e per discutere del programma elettorale in vista delle Regionali.

In linea con le risultanze dell’Assemblea Nazionale svoltasi a Roma lo scorso 24 settembre, il massimo organo del Partito della Meloni, ha poi deciso di indicare nella persona del suo Portavoce Regionale, Filoteo Di Sandro, il proprio rappresentante da proporre alla guida della Regione Molise al tavolo regionale e nazionale di centrodestra.

Con tale indicazione, Fratelli d’Italia intende mettere a disposizione della coalizione di centrodestra uno dei  suoi esponenti maggiormente rappresentativi in termini di esperienza e radicamento territoriale. 

Dichiarazioni del Coordinatore Regionale

Fratelli d’Italia intende contribuire in maniera incisiva alla ricostruzione di un centrodestra realmente alternativo a Frattura e alle sinistre. La mia indicazione quale candidato alla Presidenza, per la quale ringrazio i dirigenti e gli eletti del Partito che l’hanno proposta, vuole rappresentare un punto di partenza per iniziare, finalmente, a discutere di programmi e di nomi da proporre ai molisani in vista delle ormai imminenti elezioni del prossimo anno.

Sono convinto che il tempo sia ormai finito per continuare a perdersi nel teatrino del politichese e che, per affrontare in maniera responsabile una campagna elettorale importante come quella della prossima primavera, la nostra coalizione debba iniziare a recepire e riflettere, senza più perdite di tempo, sulle esigenze e sulle aspettative dei molisani e, di conseguenza, sulle relative concrete proposte da presentare. 

Dopo questi anni di governo Frattura, non ci sono più dubbi che un tessuto sociale e culturale di riferimento del centrodestra sia  oggi, più che mai,  maggioranza in regione, ma deve essere ricondotto ad unità.

Ed è per questo che, fin da subito, lavorerò con gli altri coordinatori dei Partiti e movimenti civici di centrodestra, ma anche con tutti coloro che – singolarmente – vorranno intraprendere con noi questo nuovo cammino, per favorire, nel minor tempo possibile, la migliore proposta politica, in termini tanto di programma che di candidature, al fine di “ricostruire” una terra dove valga ancora la pena vivere.

 

                  

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Bregantini Vescovo politico?

Di Giuseppe Saluppo   Possibile che un Vescovo possa esprimersi in questa maniera? All’inizio, in …

Un Commento

  1. Giacomo Iacobucci

    Sempre i soliti volti. È assurdo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*