Home / Cronaca / Firme false per le Regionali, 4 condannati a 42mila euro

Firme false per le Regionali, 4 condannati a 42mila euro

Cinque mesi di reclusione, con sospensione della pena, convertita in 42mila euro di multa per le firme false raccolte in occasione delle elezioni regionali del 2013. Questa la pena inflitta dal tribunale di Campobasso all’assessore comunale di Campobasso, Salvatore Colagiovanni, al presidente del Consiglio comunale del capoluogo, Michele Durante, al sindaco di Ferrazzano Antonio Cerio e al primo cittadino di Roccavivara Franco Antenucci.  Il sindaco di Santa Croce di Magliano Donato D’Ambrosio, anche lui rinviato a giudizio, ha invece deciso di andare a dibattimento. Nel dettaglio a Durante sono state contestate 4 firme della lista ‘Democratici per il Molise‘ (lista che sosteneva il candidato presidente Massimo Romano), a D’Ambrosio 5 firme per ‘Fare Molise’ (altra lista che sosteneva Romano) a Colagiovanni 5 firme a sostegno della lista ‘La Destra’ (che sosteneva il candidato governatore del centrodestra Michele Iorio), a Cerio 5 firme per il ‘Guerriero sannita’ (lista che fu esclusa e non partecipò alla competizione elettorale), una firma per Sel e una firma per il Pd (liste che sostenevano Frattura), ad Antenucci 5 firme per ‘Grande Sud’ (lista che sosteneva Iorio).

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Polizia, una serie di interventi

La Polizia di Stato di Campobasso ha effettuato negli ultimi giorni una intensa e mirata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*