Home / Economia / Euribor taroccato, 5.000 molisani interessati

Euribor taroccato, 5.000 molisani interessati

di Lui Iosa (Sos Utenti)

La sentenza è arrivata dopo tre anni: una ventina di pagine fondamentali per rivolgersi a un giudice e ottenere il risarcimento delle somme versate ingiustamente. In attesa ci sono almeno 5 mila famiglie che hanno acquistato un immobile con un mutuo a tasso variabile in corso nel periodo compreso tra il settembre 2005 e il maggio 2008. Oltre a loro, tanti altri clienti che nello stesso periodo hanno ottenuto un finanziamento o stipulato un leasing. Tutti hanno pagato interessi taroccati. La sentenza della Commissione Europea mette nero su bianco quanto già si sapeva dal dicembre 2013: un gruppo di grandi istituti di credito internazionali ha creato un cartello manipolando a suo piacimento l’indice Euribor, il parametro al quale si agganciano mutui, derivati e molti altri strumenti finanziari. La conseguenza è stata la falsificazione della quota interessi applicata alle rate, con effetti evidenti sino alla primavera del 2009. Il cartello è stato punito dall’ Antitrust della Unione Europea con una sanzione di 1,7 miliardi di euro, poi ridotta a 1 miliardo. Ora, grazie alla consegna della Sentenza alla Sos Utenti e sua pubblicazione, parte la corsa per ottenere i rimborsi.

I Molisani beffati. La manipolazione dell’Euribor da parte delle Banche condannate, tra loro la Deutsche Bank operante in Italia, ha generato un effetto a cascata. Perché le decisioni assunte in maniera arbitraria dal tavolo ristretto formato da 4 grandi Banche condizionavano anche le banche più piccole, chiamate per legge a recepire il valore Euribor di volta in volta stabilito. Ecco perché, tra i 2,5 milioni di italiani coinvolti nella grande truffa che ha causato esborsi non dovuti dalle Famiglie che hanno acquistato un immobile ricorrendo ad un mutuo bancario a tasso variabile per 360 miliardi di euro, solo nel 2008, ci sono circa 5 mila molisani. È stato calcolato che la sanzione giudiziaria può restituire alle famiglie della regione interessi, solo sui mutui  accesi dalle famiglie per acquistare un immobile, per oltre 28 milioni di euro riferiti al solo 2008. La Sos Utenti, utilizzando i dati statistici pubblicati sul Bollettino trimestrale edito dalla Banca D’Italia, per il solo 2008, dove è stato possibile, tirando fuori il tasso medio praticato dalle banche e sottraendovi la media Euribor taroccato, calcolare lo spread applicato per determinare il maltolto, prendendo in considerazione un mutuo per 100mila euro da restituire in 20 anni; l’importo che può essere richiesto giudizialmente, solo per il 2008, oscilla tra 2.962 € e 4.078 Euro a seconda della sanzione che ogni Giudice ritiene di applicare. C’è chi, tra gli imprenditori che hanno acceso un mutuo o un leasing per avviare attività commerciali, ha subito un danno economico ancora maggiore. Basta moltiplicare gli importi citati per il N° di anni di manipolazione illegittima e per i multipli di 100.000,00 €.  E in diversi casi c’è stata una seconda conseguenza: molti clienti sono entrati in crisi in seguito all’aumento spropositato dei tassi d’interesse e dunque delle rate. Ad alcuni la banca ha chiuso i rubinetti perché non riuscivano a rispettare le scadenze. La colpa, ma si è scoperto solo qualche anno dopo, era di chi aveva taroccato gli interessi.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Toma: “Infrastrutture, ora possiamo procedere. Sbloccati i fondi”

Infrastrutture, ora qualcosa sembra muoversi. E’ diventato operativo, infatti, il piano sviluppo e coesione 2014-2020, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*