Home / Campobasso / Esiste un’opposizione a Campobasso?

Esiste un’opposizione a Campobasso?

La Giunta comunale a Campobasso sale a quota 9 assessori. L’opposizione? Fa finta di non accorgersene. Sì, è vero, qualche mal di pancia da parte dei Civici che hanno tenuto una conferenza stampa per far vedere di battere i pugni. E, poi? Quale l’atto politico consequenziale? Nessuno. Il cittadino qualunque domanda: allora era una comparsata la conferenza stampa, tanto per far vedere? I consiglieri del movimento Cinque Stelle hanno taciuto. Non pervenuti, proprio, i due esponenti di Forza Italia: Di Bartolomeo e Pascale. L’uomo della strada domanda: che ci stanno, allora, a fare in Consiglio? Oppure, vuol dire che tutto va bene? Mal di pancia anche in qualche esponente di maggioranza. Cambio di gruppo, come per Bucci, uscito dal Pd per farne uno a latere unitamente a Coralbo che ha lasciato l’opposizione civica. Il quadretto politico che dovrebbe rappresentare la città capoluogo di regione. Scimmiottature politiche che non fanno il bene nè l’interesse della città. Parvenze, fuochi d’artificio e, poi, tarallucci e vino. Le amministrazioni, però, camminano per atti. E la gente vorrebbe conoscere chi appoggia talune scelte e chi le contesta. Alla luce del sole. Con il voto su atti, per l’appunto. In questo caso, su di una mozione di sfiducia. Il nascondino politico non giova a nessuno. Tantomeno a una città che economicamente ristagna ed è finita nel pantano. E che di chiacchiere vuole la zita e poi si addormenta ne ha viste fin troppe.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

A due mesi  dal risultato elettorale è più che legittimo attendere un segnale concreto di cambiamento a Palazzo Vitale passando delle parole ai fatti

In missione a Roma e a Bruxelles per conoscere e farsi conoscere, ma soprattutto per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*