Home / Economia / Edilizia: passa alla Camera l’emendamento Acem per l’eliminazione della tassa sui licenziamenti

Edilizia: passa alla Camera l’emendamento Acem per l’eliminazione della tassa sui licenziamenti

Grazie all’impegno dell’Associazione il settore risparmierà 38 milioni di euro in tutta Italia. Nelle ultime ore,  la Camera dei Deputati ha approvato un emendamento alla Legge di Bilancio, proposto e fortemente sostenuto dall’ACEM a livello locale e dall’ANIEM CONFIMI  a livello nazionale.

L’emendamento prevede l’esenzione per il settore delle costruzioni della “tassa sui licenziamenti”, meglio conosciuta come “ticket sui licenziamenti”, non solo nei casi di cambi d’appalto, ma anche per i licenziamenti operati per il fine cantiere.

Augurandoci che l’emendamento possa essere approvato nella versione definitiva della legge di bilancio, cosa che a Roma danno per certo trattandosi di un pacchetto blindato – dichiara il Presidente dell’ACEM Corrado Di Niro –  vogliamo sottolineare che se non ci fossimo impegnati assiduamente con l’Associazione nazionale ANIEM, con il Ministero del Lavoro e con Palazzo Chigi, le imprese avrebbero dovuto pagare dal 1° gennaio per ogni lavoratore licenziato  ben 489,95 euro per ogni anno di lavoro prestato, fino ad un massimo di 3 anni, invece in questo modo avremo un  risparmio complessivo per il settore stimato in circa 38 milioni di euro l’anno, in tutta Italia”.

Spiace che a livello regionale non veniamo ascoltati allo stesso modo per il bene della categoria” conclude il Presidente Di Niro.

 

Di Virginia Romano

Potrebbe Interessarti

Infermieri, uno ogni 13 pazienti

In Italia mancano almeno 53mila infermieri e chi presta servizio si trova ad assistere in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*