Home / Lavoro / Disoccupati di lungo corso, partono le operazioni formative
WCENTER 0XMIDBKDKO Una manifestazione di disoccupati in una immagine di archivio. Il tasso di disoccupazione nel secondo trimestre 2012 risulta pari al 10,5%, in crescita di 2,7 punti percentuali su base annua. Lo rileva l'Istat oggi 31 agosto 2012 in base a dati grezzi. Si tratta del tasso più alto, in base a confronti tendenziali, dal secondo trimestre del 1999. ANSA CIRO FUSCO

Disoccupati di lungo corso, partono le operazioni formative

Sarà pubblicato domani, con un’edizione straordinaria del Bollettino Ufficiale, l’avviso per la presentazione di operazioni formative espressamente finalizzate all’inserimento e reinserimento nel mercato del lavoro”. A comunicarlo il presidente Frattura e l’assessore Veneziale. 

“L’avviso, che mette a disposizione un budget di 1,5milioni di euro, è rivolto a persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni, in stato di disoccupazione, beneficiarie e non di prestazioni di sostegno al reddito. Lo scopo – spiegano Frattura e Veneziale –  è quello di ridurre il divario tra le competenze richieste dal sistema economico produttivo della Regione e le competenze possedute dai disoccupati, cercando di fornire una risposta, quanto più appropriata, all’esigenze delle imprese”.

“Agli organismi di formazione professionale, accreditati presso la Regione Molise, il compito di predisporre ed attuare, sulla base delle manifestazioni dei fabbisogni formativi ed occupazionali espresse dalle aziende del territorio, specifici interventi formativi. I progetti che verranno presentati dovranno essere finalizzati alla promozione di percorsi di formazione, tirocinio e accompagnamento al lavoro finalizzati all’acquisizione di competenze tecnico-professionali e all’aggiornamento dei profili professionali dei lavoratori”.

Le proposte progettuali potranno essere presentate, utilizzando la piattaforma MoSEM, a partire dalle ore 10:00 del prossimo 2 ottobre. L’iniziativa, in coerenza con il quadro programmatico regionale e con gli obiettivi identificati nel Programma Operativo (POR) FESR FSE Molise 2014-2020, è inserita nell’ambito delle azioni messe in campo dalla Regione Molise per favorire la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi. I progetti ammessi a finanziamento dovranno contenere l’impegno, da parte delle imprese, per l’inserimento lavorativo di almeno il 50% degli allievi formati.

“Attraverso questo ulteriore intervento – concludono Frattura e Veneziale -, la Regione Molise intende continuare nell’azione di sostegno alla crescita del capitale umano e dei sistemi produttivi, per adeguarsi alle richieste del mercato, rilanciare l’economia e favorire l’impiego o il reimpiego di persone in cerca di lavoro”

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

I Cinque stelle presentano la mozione di sfiducia a Frattura

I consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, Antonio Federico e Patrizia Manzo, in merito alla …

Un Commento

  1. Maria Teresa Marcantonio

    Ci si augura che sia un fattore di sblocco di una situazione a dir poco vergognosa per gente di qualunque età. Siamo nel 2017 e dobbiamo ancora parlare di disoccupati di lungo corso: è come parlare di lampade a olio! L’importante è aver inventato Apple ed il suv che si ferma se sei stanco… Se non è contraddizione questa, ditemi voi cos’è…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*