Home / Politica / D’Apollonio apre alla fiducia e alla speranza

D’Apollonio apre alla fiducia e alla speranza

Care Isernine, Cari Isernini,
quest’anno le festività natalizie giungono al termine di un periodo di grande impegno per il Comune, una fase in cui l’amministrazione comunale sta finalmente raccogliendo i risultati d’una intensa e proficua attività iniziata un anno e mezzo or sono. La città, infatti, si appresta a beneficiare d’un finanziamento di oltre dieci milioni di euro del cosiddetto Bando delle Periferie e, nel triennio 2018-2020, avrà la concreta possibilità di ricevere altri dieci milioni circa, stanziati dal Miur per l’edilizia scolastica. Sono segnali molto positivi, spiragli di luce necessari a superare un lungo periodo di crisi e consentirci di ambire concretamente a scenari di ripresa economica, sociale e culturale.

In questo nuovo orizzonte di fiducia e speranza, auguro un Felice Natale a tutti i miei concittadini. È un augurio sincero e fervido, per festeggiare una data in cui i rapporti umani e gli affetti vengono tradizionalmente posti al centro del vivere quotidiano.

Buon Natale alle famiglie, ai figli e ai genitori, affinché questi giorni possano rappresentare un’importante occasione per stare insieme. Buon Natale ai bambini perché siano sorridenti e ai nonni perché possano farli crescere in mezzo ai giusti valori della vita. Buon Natale agli insegnanti che preparano il futuro dei nostri giovani e agli studenti che stanno percorrendo la loro strada di formazione. Buon Natale a chi lavora, ma anche e innanzitutto a chi il lavoro non ce l’ha. Buon Natale a chi si prodiga per gli altri volontariamente, a tutela degli ultimi. Buon Natale agli anziani e ai malati, e a chi se ne prende cura. Buon Natale a coloro che assicurano la legalità e l’ordine nel nostro territorio.
Auguri davvero a tutti, di cuore”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

ROMAGNUOLO (LEGA): UN MIO ORDINE DEL GIORNO A DIFESA DEI  LAVORATORI FORESTALI

“Sarà mia premura presentare al prossimo Consiglio regionale del Molise, un ordine del giorno per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*