Home / Politica / “Cooperazione transfrontaliera, Molise in 4 progetti”

“Cooperazione transfrontaliera, Molise in 4 progetti”

Cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia, il Molise protagonista in quattro dei 22 progetti che hanno superato positivamente le fasi di valutazione del bando per la presentazione dei progetti “Standard+”. Zero Waste Blue, Innocultour, Moses e Readiness, le proposte progettuali che coinvolgono la Regione nell’ambito dell’importante Programma comunitario che ha l’obiettivo di accrescere la prosperità dell’aree interessate e sostenere le prospettive di “crescita blu”, stimolando i partenariati transfrontalieri a produrre cambiamenti tangibili.  “La collaborazione con i Paesi europei è fondamentale per affrontare con successo sfide dirimenti per la crescita e lo sviluppoo dei nostri territori: così andiamo avanti con un ruolo chiave nelle interessanti attività avviate nell’ambito della Cooperazione transfrontaliera – dichiara il presidente Paolo di Laura Frattura –. Approvati tutti i quattro progetti nei quali siamo coinvolti come Regione, in uno, giusto evidenziarlo, come lead partner. Siamo soddisfatti per il lavoro svolto e per le opportunità che con la Cooperazione il nostro Molise può cogliere” .  Il  Molise è lead partner del progetto Readiness, capitalizzazione del progetto Holistic. Il progetto ha come obiettivo finale attività per  la sicurezza del bacino adriatico croato e italiano dai disastri naturali e artificiali, migliorando   la capacità globale degli ecosistemi e delle comunità di resistere, di assorbire, di accogliere  e recuperare il territorio  dagli effetti degli incendi forestali e dei pericoli del terremoto.  Il progetto Zero Waste Blue individua le strategie per la riduzione dell’impatto ambientale, la promozione e la sostenibilità di eventi sportivi (maratone, mezze maratone, gare di vela) che si svolgono in aree marine.

Il progetto Innocultour, invece, mira a capitalizzare e dunque valorizzare i risultati ottenuti dal progetto Museum Cultour e Adrisotrical Lands finanziati dal programma IPA Adriatico CBC, incentrati sulle nuove forme di integrazione tra patrimonio culturale, offerta turistica e industrie creative/naturali. Il progetto punta a rafforzare uno sviluppo territoriale più equilibrato, utilizzando siti meno conosciuti di patrimonio culturale come leva. La Regione Molise lavorerà per promuovere alcuni itinerari/cammini sul piano nazionale e internazionale.

Il progetto Moses capitalizza e valorizza i risultati del progetto Ea Sea Way. Nello specifico ha come obiettivo migliorare l’accessibilità e la mobilità dei passeggeri tra l’area adriatica e il suo hinterland attraverso lo sviluppo di nuovi servizi di trasporto transfrontalieri, sostenibili e integrati e lo sviluppo di apposite infrastrutture fisiche.

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Tunnel di Termoli, tutto rinviato alla struttura regionale

Tunnel di Termoli, una soluzione politica per uscire fuori dall’imbarazzo di un sì o un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*